Fa’ la cosa giusta! torna a Milano dall’8 al 10 marzo 2019

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche per il 2019 torna a Milano Fa’ la cosa giusta!. La fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili giunta ormai alla sedicesima edizione si terrà dall’8 al 10 marzo a fieramilanocity.

Inquinamento ambientale, differenza di genere, accoglienza, sono queste le principali tematiche che verranno affrontate durante la tre giorni a Milano. All’interno dello spazio espositivo, suddiviso in dieci sezioni tematiche, centinaia di realtà, aziende, associazioni presenteranno servizi, prodotti e tecnologie per ridurre l’impatto della nostra vita quotidiana.

Tra le novità dell’edizione 2019 di Fa’ la cosa giusta! ci sarà Plurale Femminile: uno spazio dedicato al ruolo delle donne nella società e nel mondo del lavoro, di cui molto spesso non viene riconosciuto il valore.

Verrà approfondito il tema del gender pay gap, cioè delle differenze che tipicamente caratterizzano lo stipendio di una donna rispetto a quello degli uomini.

Si parlerà anche di “linguaggio di genere” e di sessismo nelle espressioni di uso quotidiano e dell’impegno di scienziate, ricercatrici ed esperte nelle materie STEM (scientifiche, tecniche, ingegneristiche e matematiche) per la diffusione del loro studio anche tra le studentesse.

All’interno de Il Porto di Fa’ la cosa giusta! verrà trattato inoltre il problema dei rifiuti, nei mari e sulle spiagge che sta assumendo proporzioni preoccupanti. Secondo le stime del Consiglio Generale della Pesca nel Mediterraneo (Fao) infatti oltre sei milioni di tonnellate di materiali solidi e pericolosi di origine umana vengono scaricati ogni anno nei mari del mondo. Durante il panel scienziati, geografi, pedagogisti, esploratori e giornalisti, racconteranno, dello stato di salute dell’ecosistema marino, dei corsi d’acqua e delle acque interne, delle emergenze in atto e delle buone pratiche per risolverle.

Un’attenzione particolare verrà data all’impatto delle macro e microplastiche e si discuterà degli interventi messi a punto per limitarne la diffusione e per rendere possibile il recupero di quelle già disperse in mare.

Per approfondire il tema dell’accoglienza, fondamentale per la realtà in cui viviamo, in fiera si confronteranno famiglie e associazioni che ospitano e affiancano minori stranieri non accompagnati e titolari di protezione internazionale.

Anche quest’anno tornerà poi il salone Sfide. La scuola di tutti con un programma di incontri, laboratori e seminari che affronteranno argomenti come la didattica tra museo e scuola, la parità di genere in ambito scolastico e della ricerca, l’educazione alla giustizia sociale. Nel 2018 avevano preso parte al programma di incontri proposti in 4000 tra dirigenti scolastici, genitori e studenti.

Troverete tutte le informazioni sul programma della manifestazione qui.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook