EarthHour 2020: luci spente in tutto il mondo per l’ambiente, ma quest’anno l’appuntamento è solo online

Oggi 28 marzo spegniamo tutti la luce dalle 20.30 alle 21.30: un’ora di buio come gesto simbolico dedicato alla Terra e al suo futuro così incerto e minacciato. L’iniziativa EarthHour prosegue anche quest’anno, così particolarmente doloroso per noi e il nostro Pianeta.

EarthHour, lanciato come evento simbolico dal WWF e altre associazioni ambientaliste nel 2007 con un’ora di buio a Sidney, è ora uno dei più grandi movimenti della società civile per l’ambiente, coinvolgendo milioni di persone in oltre 180 Paesi e territori.

L’evento avviene tradizionalmente spegnendo per un’ora le luci artificiali ovunque, dalle abitazioni alle insegne dei negozi, ma anche quelle di grandi opere come il Colosseo di Roma, la Torre Eiffel di Parigi ed il Cristo Redentore di Rio de Janeiro.

earthhour 2020

©earthhour

E quest’anno così difficile non poteva mancare. La pandemia di coronavirus sta affliggendo praticamente tutto il pianeta, e non sono pochi gli scienziati che attribuiscono questi eventi così disastrosi al nostro impatto sull’ambiente. Vista la situazione, comunque, la partecipazione al tradizionale evento avverrà in modo digitale, da remoto.

Come spiega il WWF, dalle 20:30 alle 21:30 in Italia si spegneranno le luci dei principali luoghi simbolo delle città italiane, in particolare a Roma quelle del Colosseo di San Pietro, mentre a Bologna quello delle due torri.

Durante quest’ora di buio, alcuni artisti italiani molto noti si esibiranno attraverso i canali social del WWF Italia: Danilo Rea e Oona Rea con il nuovo brano ‘Peace’ dedicato da loro al WWF proprio in occasione dell’Earth Hour 2020, a cui seguiranno ‘Pianosolo’ di Danilo Rea, e Giovanni Caccamo che suonerà due suoi brani ‘Silenzio ed Eterno’ ed un omaggio a Franco Battiato con ‘La cura’.

“Quest’anno ci affacciamo ad EarthHour in circostanze eccezionali con Paesi di tutto il mondo che stanno vivendo la crisi sanitaria del COVID-19 – si legge sul portale dell’iniziativa – Riconosciamo l’eccezionale sfida che il mondo sta affrontando e ti ringraziamo per il tuo supporto mentre riorganizziamo il nostro lavoro in modo appropriato”.

Un evento per tutti al quale tutti sono invitati.

“EarthHour è open-source e diamo il benvenuto a tutti, a chiunque, a partecipare e a moltiplicare la nostra missione di unire le persone per proteggere il nostro pianeta”.

Anche i più piccoli potranno partecipare, collegandosi alla pagina web del WWF e di altri canali digitali dell’associazione, dove verranno proposte attività educative dedicate all’infanzia, invitando i piccoli a imparare nuove cose sui cambiamenti climatici e la sostenibilità.

Tutti sintonizzati stasera alle 20.30!

Fonti di riferimento: EarthHour / WWF

Leggi anche:

Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Izanz

Piretro: l’insetticida naturale contro le zanzare

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook