Giornata Nazionale della Colletta Alimentare 2011: sabato torna l’iniziativa per donare generi alimentari ai meno fortunati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Partirà sabato prossimo, 26 novembre, la quindicesima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Una settimana in cui – grazie all’adesione di molti circuiti di supermercatisparsi in tutta Italia – gli italiani potranno lasciare generi alimentari non facilmente deperibili, come olio, scatolame e prodotti per l’infanzia di vario genere nelle apposite ceste sistemate all’entrata di ciascun punto vendita aderente. Il tutto verrà poi ridistribuito nelle 8000 strutture dedicate all’aiuto dei bisognosi (oggi a quota 1 milione e 400.000), come mense per indigenti, case famiglia, comunità di minori e centri di accoglienza.

Avviata dal 1989, dalla Fondazione Banco Alimentare onlus, la colletta alimentare è ormai diventato un appuntamento fisso in tutto il Paese, che grazie alla presenza e al lavoro di 120.000 volontari (tra gli altri, quest’anno ci saranno anche gli alpini di Chiari, provincia di Brescia), provvede alla raccolta di generi alimentari a lunga conservazione destinati ad integrare quelli della Rete Banco Alimentare, realtà che si occupa quotidianamente della lotta allo spreco di cibo.

Secondo i dati raccolti per l’anno 2010, le quantità di cibo sprecato in Italia si attesta intorno alle 65.000 tonnellate.

Il momento storico che stiamo vivendo – ha detto Mons. Mauro Inzoli, presidente della Fondazione Banco Alimentare, – rimane molto delicato e drammatico. I poveri sono in costante crescita e sono sempre più prossimi a ciascuno di noi. Non manca solo il cibo, manca il lavoro, la casa e soprattutto sembrano venir meno le ragioni per sperare e per questo si è sempre più soli; una solitudine spesso avvertita da chiunque, poveri o ricchi. Cristo, presente ora, colma quella solitudine, risponde a tutte le esigenze del nostro cuore. Per questa esperienza, proponiamo ad ognuno la Colletta Alimentare, perché facendo la spesa per chi è nel bisogno, si ridesti tutta la nostra persona, cominciando a vivere all’altezza dei desideri del nostro cuore”.

E da quest’anno la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare mette a disposizione anche un applicazione per iPhone in cui trovare i punti vendita che aderiscono all’iniziativa oltre che indicare “la lista della spesa solidale” ovvero gli alimenti consigliati per la donazione. Inoltre sabato 26 novembre portate con voi fotocamere o videocamere per immortalare gli istanti più coinvolgenti della vostra esperienza e condividerli sui socialnetwork per creare un evento veramente condiviso Come? Qui vengono spiegati tutti i tag da utilizzare.

Insomma, visto il cibo che si spreca ogni anno nelle nostre case, prima di gettar via generi alimentari, varrebbe la pena fermarsi un attimo a riflettere …

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook