Biodomenica 2010: al via in 100 piazze italiane e in 5 continenti del mondo la festa del biologico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torna oggi in 100 piazze italiane la “Biodomenica”, la manifestazione dedicata al cibo e all’agricoltura biologica organizzata da , Aiab e Coldiretti che quest’anno per la prima volta diventa internazionale e approda anche in altre città sparse per tutto il mondo dalla Francia alla Spagna, dall’Austria al Senegal, dalla Bolivia all’Australia.

Giunta ormai alla sua 11° edizione la Biodomenica 2010 in Italia torna ad animare le principali piazze con stand, degustazioni, dibattiti, laboratori, giochi e spettacoli di intrattenimento per grandi e piccini legati dal minimo comune denominatore del cibo buono, sano e biologico presentato direttamente gli agricoltori che faranno conoscere ai cittadini la qualità dei loro prodotti, legati al territorio e alle sue tradizioni.

Il Biologico Glocal, agire a livello locale come risposta alla crisi globale

Non è un caso dunque che il tema portante di questa Biodomenica 2010 è il cosiddetto Biologico Glocal: il movimento del biologico, supportato da persone provenienti da tutto il mondo, si radica fortemente nei territori locali attraverso l’applicazione di metodi di produzione legati alla tradizione, alla storia e alla cultura delle varie regioni italiane e internazionali.

Orti urbani Bio

Quest’anno occhi puntati sugli orti urbani bio che da Milano a Palermo, come abbiamo visto più volte, si stanno diffondendo in tutte le città italiane: “Si tratta in genere di piccoli lotti di terreno (tra i 40 e i 65 mq.) per lo più di proprietà comunale, assegnati in comodato ai cittadini che ne fanno richiesta e che li coltivano per consumi familiari“, spiegano AIAB, Coldiretti e Legambiente in un comunicato. “Una passione che coinvolge allo stesso modo uomini e donne e che piace ai giovani, considerato che è coltivata da più di uno su quattro di quelli con età compresa tra i 25 e i 34 anni. L’interesse, addirittura, aumenta con l’età e raggiunge quasi la metà degli over 65“.

In tutte le città verranno allestiti degli orti per insegnare ai cittadini a coltivare secondo il metodo biologico

Riciclare gli avanzi: i trucchi della cucina antispreco

A Roma, in via dei Fori imperiali dove si svolgerà il fulcro della biodomenica capitolina, la Coldiretti svelerà per la prima volta con la “tavola degli avanzi” i segreti della cucina antispreco con l’obiettivo di riuscire a preparare gustose ricette con prodotti biologici a costi contenuti evitando inutili sprechi.

Mettendo in mostra gli antichi piatti della nonna a rischio di estinzione, infatti, l’associazione insegnerà a riciclare gli avanzi con ricette semplici ed ingredienti naturali a buon mercato.

Ecco i principali appuntamenti:

A Torino il mercato bio si svolge in piazza Palazzo di Città, a Bari nel piazzale antistante il Palazzo dell’Economia in corso Vittorio Emanuele, a Bologna in piazza Santo Stefano nell’ambito dell’iniziativa “Passeggiamo per Santo Stefano” sarà possibile acquistare anche prodotti biologici, ad Ancona in piazza Roma, a Brescia presso l’antica cascina Maggia nel quartiere San Marco, a Ragusa Ibla in piazza Gian Battista, a Trapani in piazza del Mercato del pesce, a Massa Carrara in Piazza Mercurio, a Genova in piazza Caricamento, a Napoli in Piazza Immacolata, a Spezzano Albanese (Cosenza) nel piazzale della Chiesa di San Luigi Gonzaga, a Potenza in Piazza della Prefettura, a Rovereto presso il Centro sperimentale Navicello, in località navicello-Sacco 28, a Campobasso in piazza Vittorio Emanuele, a Cagliari al lungomare Poetto, a Schio (Vicenza) in Piazza Conte.

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook