Buon compleanno, Beethoven! Al via la grande festa musicale per il 250° anniversario

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 16 dicembre del 1770 nasceva a Bonn Ludvig van Beethoven, genio inarrivabile della musica, eppure parte della nostra quotidianità, ad esempio ogni volta che qualcuno strimpella al pianoforte Per Elisa. Grazie al suo talento innato e alla sua dedizione, il compositore tedesco ha continuato a comporre nonostante la sua sordità, rivoluzionando il modo di concepire la musica ed entrando nella storia.

Da mesi la Germania, in particolare la sua città natale, sta festeggiando il 250° anniversario della nascita del compositore con un vero e proprio giubileo con ben 800 concerti, spettacoli, conferenze e mostre, che naturalmente sono state rimodulati nel rispetto delle norme anti-Covid19.

L’Italia celebra il Beethoven Day con una festa musicale su Rai Radio3

Anche il nostro Paese ha deciso di celebrare il 250° anniversario della nascita dell’immenso Beethoven e lo farà organizzando una grande festa musicale on air. L’appuntamento è per stasera alle 20.30 su Rai Radio3. Dopo gli spazi di ascolto e approfondimento riservati al compositore tedesco, Radio3 Suite si collegherà con la Sala Casella dell’Accademia filarmonica romana per un concerto pensato e prodotto per il pubblico radiofonico, condotto da Oreste Bossini e Andrea Penna.

Protagonisti della serata i pianisti Gabriele Strata e Andrea Lucchesini, il Quartetto Prometeo, a cui si aggiunge il violista Stefano Zanobini. Si comincerà con la Sonata per pianoforte in do minore op. 13 “Pathétique”, eseguita da Gabriele Strata, vincitore del Premio Venezia 2018. Il Quartetto Prometeo affronterà il Quartetto in do diesis minore op. 131, una delle pagine più enigmatiche e sconvolgenti di Beethoven.

A regalarci il gran finale sarà Andrea Lucchesini che interpreterà il Quarto Concerto in sol maggiore op. 58 in una rara trascrizione per pianoforte e quintetto d’archi che risale alla cerchia più vicina a Beethoven, che ha modificato di suo pugno la parte solistica. Stefano Zanobini, prima viola dell’Orchestra Regionale Toscana, si affiancherà poi al Quartetto Prometeo per dar vita alla prima esecuzione radiofonica italiana di questa preziosa trascrizione.

Beethoven Everywhere, il portale Google dedicato al mitico compositore

Per il 250° anniversario della nascita del grande compositore tedesco, anche Google Arts & Culture ha realizzato un originale e coinvolgente portale dedicato alla sua vita e alle sue opere ma non solo. Google ha deciso, infatti, di andare oltre le informazioni già note sull’artista, raccontando Beethoven come uomo e icona pop, divenuta parte integrante della nostra cultura. La raccolta digitale, che prende il nome di “Beethoven Everywhere”, è nata grazie alla sinergia tra varie istituzioni culturali tra cui spiccano la Carnegie Hall, la Deutsche Grammophon e il Deutsches Historisches Museum.

Fonti di riferimento: Ansa/Google Arts and Culture

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook