plasticbagfree_endorsement20logoVi siete mai soffermati a pensare a quanti sacchetti di plastica utilizziamo ogni anno? Una ricerca inglese ha quantificato che nel Regno Unito ogni famiglia consuma in media 300 pezzi. Che, moltiplicato per il numero delle famiglie dei paesi industrializzati, dà una cifra veramente da capogiro. In senso negativo dato che, nonostante molti di noi si impegnino nel riciclo e nel riutilizzo delle buste di plastica, questi famigerati sacchetti finiscono per inquinare mari, fiumi e boschi, con un danno gravissimo per tutto l'ecosistema.

Basti pensare che, in mare ad esempio, molti pesci e uccelli rimangono spesso intrappolati nelle buste di plastica e anche quando queste si riducono a brandelli, sono comunque pericolose perché vengono scambiate per cibo e ingerite anche da organismi molto più piccoli; per non parlare dell'effetto tossico delle sostanze sprigionate dai materiali in decomposizione.

Nasce per porre un freno a questo scempio l'International Plastic Bag Free, la prima Giornata Mondiale Senza Sacchetto di Plastica, promossa da MSC The Marine Conservation Society, società inglese non profit dedicata alla conservazione dell'ecosistema marino. L'iniziativa vuole dimostrare ai consumatori come sia semplice evitare l'uso dei sacchetti di plastica nei supermercati, che possono tranquillamente essere sostituiti da buste riutilizzabili (magari in tessuto o plastica riciclata) che il cliente porta con sé al momento dell'acquisto. Un semplice gesto quotidiano che può ridurre di molto l'impatto devastante di questi oggetti, di cui effettivamente riusciremmo tranquillamente a fare a meno, ormai così diffusi.

In Italia l'iniziativa è portata avanti da Porta la Sporta, la campagna promossa dall'Associazione Comuni Virtuosi. Sul loro sito si possono anche trovare due locandine che chi aderirà al progetto può scaricare gratuitamente per promuovere le proprie azioni. L'Associazione invita infatti tutti, enti locali, scuole e semplici cittadini, ad aderire all'International Plastic Bag Free, promuovendo azioni di sensibilizzazione nella propria città, che andrà così ad aggiungersi all'elenco delle oltre 140 cittadine inglesi che già fanno parte del movimento Plasticbag free cities.

Cambiare i comportamenti di tutti i giorni non è impossibile: basta soffermarsi a pensare che un nostro gesto di pochi secondi può evitare danni per centinaia di anni!

Eleonora Cresci


dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram