ue-scuola-nairobi-pc-usati

I PC non più utilizzati in Europa possono trovare una seconda vita? La risposta a tale quesito ha una valenza sociale. Un'iniziativa avviata dall'UE con Close the Gap, un'organizzazione non-profit che aiuta a colmare il divario digitale in tutto il mondo ha raccolto i PC provenienti da aziende IT di tutto il Vecchio Continente, rimettendoli a nuovo e fornendoli ai progetti esistenti a livello locale gestiti nei paesi in via di sviluppo.

Ed è per questo che i bambini della Scuola Elementare "Our Lady of Nazareth" di Nairobi, hanno finalmente avuto la possibilità di utilizzare il pc e di imparare l'informatica. In questo modo, attraverso il riuso dei computer viene data una seconda vita al materiale IT, garantendo ai bambini l'avvicinamento al mondo dell'informatica e riducendo il digital divide.

Grazie a tale progetto le aziende in Europa possono agire in maniera più responsabile e garantire ai cittadini del terzo mondo nuove possibilità di sviluppo attraverso l'utilizzo delle tecnologie.

Dal 2004, anno di avvio dell'iniziativa, sono stati oltre 160mila i computer raccolti sostenendo 650 progetti in 40 paesi diversi.

I bambini di Nairobi che frequentano la Scuola Elementare "Our Lady of Nazareth" sono 1.800 e ciascuno di essi avrà la possibilità di usare un computer. Michael Ouma, insegnante di Informatica, ha spiegato al commissario Neelie Kroes che i bambini sono davvero felici del risultato: finalmente potranno utilizzare un PC.

Una piccola studentessa, sorridendo, racconta: "È molto interessante. Mi piacciono Microsft Excel, Internet, Twitter, Google, Facebook". Il loro desiderio di conoscenza sicuramente può salvarli e aiutarli ad emanciparsi dalle realtà difficili da cui spesso provengono. A Nairobi, come in altri paesi africani, le persone vivono con meno di un dollaro al giorno.

Joseph Ondu, un altro insegnante di informatica della scuola spiega il perché dell'importanza dell'iniziativa: "È una grande opportunità per imparare a usare il computer. Molti di questi bambini sono orfani". E la conoscenza, favorita anche dall'uso dei pc, per loro può singificare un futuro differente.

I computer dell'Europa trovano una seconda vita in Africa, così come i bambini che grazie ad essi potranno studiare e imparare, alla ricerca anch'essi della possibilità di un futuro migliore, che finora la vita ha loro negato.

Redazione greenMe.it

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram