Festambiente_2010

Musica e rispetto della natura: è questo il binomio vincente che fa da filo conduttore a Festambiente 2010, popolarissimo festival nazionale organizzato da Legambiente, che giunge quest’anno alla sua XXII edizione. Un’iniziativa unica nel suo genere: si tratta infatti della più grande rassegna interamente dedicata a tematiche ambientali, con dieci giorni di musica, intrattenimento, ecologia, confronto politico e ristorazione biologica.

Il tutto su un’area di circa 20 mila metri quadri, alimentata da impianti fotovoltaici, caldaie ad alta efficienza e da un impianto solare termico e raggiungibile attraverso un bus navetta gratuito, per “dare il buon esempio” e incentivare la mobilità sostenibile. Insomma, se amate la natura e la buona musica, l’appuntamento è dal 6 al 15 agosto a Rispescia (Grosseto), nel rigoglioso scenario del Parco Regionale della Maremma.

Festambiente è una rassegna ormai consolidata, che può vantare numeri di tutto rispetto, con oltre 80 mila visitatori all’anno, più di 450 media accreditati, oltre 130 stand espositivi, 250 tra volontari e collaboratori coinvolti, circa 400 enti patrocinatori, oltre 150 relatori partecipanti ai dibattiti, più di 100 artisti presenti, 70 rassegne di degustazione, 20 laboratori ecologici proposti ogni giorno all’interno della “Città dei Bambini”, 20 ricette servite quotidianamente al “Ristorante vegetariano più grande d'Italia” e oltre 50 pellicole proiettate nel cinema all'aperto, tra corti, documentari e lungometraggi.

A questi numeri, per l’edizione 2010 si aggiunge un cartellone musicale d’eccezione, che comprende nomi di fama nazionale e internazionale, tra cui alcuni artisti che giungeranno a Festambiente per la prima volta. Tra le presenze di maggiore richiamo troviamo Simone Cristicchi, che si esibirà l’8 agosto; Pino Daniele, che dà appuntamento ai suoi fan per il 10 agosto; Youssou N'Dour, che presenterà il 12 agosto il suo nuovo lavoro Dakar-Kingston; i Baustelle, che si esibiranno il 14 agosto con il loro nuovo album I Mistici dell’Occidente. La rassegna sarà aperta il 6 agosto dai Bandabardò e chiusa il 15 agosto da Cristiano De Andrè, e comprenderà anche la musica salentina dei Sud Sound System, il reggae di Alborosie e la tromba di Roy Paci e Aretuska.

Per quanto riguarda la ristorazione, che fa da importante complemento all’intero festival, chiunque lo desideri potrà assaporare nel “Ristorante vegetariano più grande d'Italia” pietanze particolari e originali preparate con ingredienti sani, saporiti e di filiera corta, mentre il ristorante “Peccati di gola”, ospitato nella suggestiva cornice di un uliveto sotto le stelle, permetterà ai visitatori di gustare ogni sera un menù diverso, a base di piatti della tradizione toscana, accompagnati da una selezione dei migliori vini del territorio.

Per chi volesse concedersi uno spuntino al volo o un boccone in attesa di assistere all’esibizione dei propri artisti preferiti è inoltre possibile visitare i quattro bar presenti negli spazi della rassegna, nonché la “Stuzzicheria”, il luogo ideale in cui assaporare aperitivi bio, insalate di farro, panini e stuzzichini a base di prodotti locali a km zero, oppure concedersi una deliziosa merenda estiva con frutta fresca, succhi, gelati e dolci tipici. Un modo per dare più gusto alla propria passione per la musica e per l’ambiente.

Per informazioni, potete visitare il sito www.festambiente.it

Lisa Vagnozzi


 

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram