una pila alla volta

“Una Pila alla Volta” è il titolo del contest che sta coinvolgendo centinaia di squadre in tutta Italia. Il concorso è rivolto ai giovani di età compresa tra 10 e 14 anni che si daranno battaglia a colpi di click per aggiudicarsi i numerosi premi in palio.

La campagna, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è promossa dal Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori (CDCNPA) in partnership con UISP-Unione Italiana Sport per Tutti e Civicamente. L’obiettivo è sensibilizzare ragazzi e ragazze sulla corretta gestione dei rifiuti di pile e gli accumulatori che non vanno gettati nella spazzatura indifferenziata ma piuttosto separati e portati negli appositi centri di raccolta. A spiegare questi semplici gesti c’è B.En. il robot che mette un’energia inesauribile nella raccolta differenziata e che si è guadagnato il titolo di mascotte della campagna.

A chi è rivolto

Per iscrivere la propria squadra basta accedere al sito www.unapilaallavolta.it. I partecipanti dovranno essere massimo 10, nati in un anno compreso tra il 2003 e il 2006 più un tutor maggiorenne. Al momento dell’iscrizione le squadre potranno scegliere in quale ambito iscriversi: scuola-cultura oppure sport-tempo libero.

Come funziona il contest

Le squadre saranno chiamate ad affrontare 5 sfide legate alla raccolta differenziata di pile e accumulatori portatili. Si passa da un quiz sul tema delle batterie a creare una scultura con le pile scariche abbandonate in casa, dalla realizzazione di uno spot video o una canzone sulla raccolta differenziata a una caccia al tesoro per individuare i contenitori per la raccolta differenziata di pile. Per ogni sfida è necessario creare una testimonianza foto, video o audio e caricarla nell’area riservata sulla piattaforma web del contest (www.unapilaallavolta.it). Le squadre poi condivideranno i contenuti con gli amici di Facebook, con i follower su Twitter o Instagram per spingerli a votare la propria testimonianza sulla piattaforma e ottenere punti utili a scalare la classifica.

Cosa si vince?

una pila alla volta 2

Si parte da sfide a “gironi su base territoriale”: Nord-Est, Nord-Ovest, Centro, Sud e infine le Isole maggiori. Le squadre sul podio riceveranno voucher di un valore pari a 1.000 euro per la terza classificata, 1.500 per la seconda e 2.500 per la prima. Complessivamente quindi saranno premiate 30 squadre, di cui 15 nell’ambito scuola e cultura (il cui voucher permetterà l’acquisto di materiale didattico) e 15 nell’ambito sport e tempo libero che riceveranno un voucher per attrezzature sportive.

L’evento finale

Le 10 squadre migliori si daranno poi battaglia nella sfida finale del contest in programma a maggio 2018 a Como, città natale di Alessandro Volta e luogo simbolo per le pile e gli accumulatori. I finalisti dovranno affrontare nuove sfide, tutte ispirate al tema della raccolta differenziata, per aggiudicarsi il titolo di primi campioni del riciclo delle pile oltre a due voucher aggiuntivi da 2.500 euro ciascuno, uno nell’ambito scuola-cultura e uno nell’ambito sport-tempo libero.

Gli influencer

Durante l’anno alle squadre sarà chiesto di cimentarsi in sfide sempre più impegnative. A disposizione dei ragazzi ci saranno influencer e youtuber. Il primo a scendere in campo è GoldenGianpy, la star di YouTube. Sarà poi la volta di Dread, Valeria Angione, Johnny Creek e la gamer Hila che coinvolgeranno i propri follower nelle diverse prove, dispensando consigli ed esempi per avviare le pile al corretto riciclo. 

La sfida sui social network

una pila alla volta 4

I social network rappresentano il luogo su cui diffondere i contenuti che le squadre produrranno durante le sfide, tutti accompagnati dall’hashtag #UnaPilaAllaVolta. Punto nevralgico delle attività social saranno i profili che il CDCNPA ha attivato sui principali social network: la pagina Facebook ‘Una pila alla Volta’ attraverso la quale, mettendo un like, si potranno seguire le numerose attività organizzate sul territorio, visualizzare e condividere immagini, video e articoli. L’account Twitter è @CDCNPA_ e sempre utilizzando l’hashtag #UnaPilaAllaVolta, i follower potranno interagire con il Centro di Coordinamento. Attraverso l’account Instagram UnaPilaAllaVolta, verranno caricate foto delle iniziative e degli eventi in modo divertente e creativo. Il canale YouTube farà da supporto agli altri social trasmettendo i video del Consorzio e del contest.

In Italia stiamo facendo uno sforzo enorme per raccogliere in modo differenziato le pile e gli accumulatori portatili – ha detto Giulio Rentocchini, Presidente del CDCNPA – ma nonostante questo la quantità avviata al riciclo non è ancora sufficiente. Negli ultimi anni abbiamo infatti registrato un leggero calo. Per questo abbiamo deciso di trasmettere un messaggio semplice: le batterie non vanno gettate con la spazzatura indifferenziata ma nel contenitore a loro dedicato. Abbiamo quindi deciso di investire sulla risorsa più importante che abbiamo: le nuove generazioni! Le ragazze e i ragazzi coinvolti nel contest nazionale dovranno riunirsi in squadre perché è solo insieme che si può vincere la sfida della sostenibilità. Attraverso i canali social spiegheranno, con il loro linguaggio, caricando foto, video e audio, agli amici e alle loro famiglie come funziona la raccolta delle pile e qual è il percorso virtuoso per riciclarne le singole componenti”.

Guarda il video per saperne di più:

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram