WED_2010_Giornata_Mondiale_Ambiente

"Milioni di specie. Un pianeta. Un avvenire comune". È il tema della Giornata Mondiale dell'Ambiente (WED 2010 - World Enviroment Day) che viene festeggiata oggi in tutto il mondo ed è dedicata quest'anno alla biodiversità, patrimonio da difendere da comportamenti e stili di vita sbagliati.

Istituita dall'Onu per ricordare la Conferenza di Stoccolma sull'Ambiente Umano del 1972, durante la quale prese forma il Programma ambiente delle Nazioni Unite (l'Unep), la Giornata Mondiale dell'Ambiente viene quest'anno ospitata in Rwanda, in concomitanza con la cerimonia Kwita Izina, il battesimo dei gorilla celebrato ogni anno nel paese africano.

Si conclude oggi la conferenza dei giovani di Unep-Bayer sul tema "La gioventù africana si impegna per la biodiversità" e, sempre in Rwanda, viene lanciato il progetto "Wed Legacy", che prevede che per ogni attività registrata sul sito del Wed l'Unep doni 10 dollari per salvare i gorilla del Rwanda.

Molti però anche gli appuntamenti sia negli altri paesi africani che nel resto del mondo, dove si pianteranno alberi, si puliranno spiagge e ci sarà spazio anche per mostre, esposizioni e campagne di sensibilizzazione.

In Italia la festa coincide con il festival Cineambiente di Torino, che programmerà più di 30 documentari e cortometraggi sull'ambiente, come "One Water" di Sanjeev Chatterjee e Ali Habashi; "Addicted to Plastic" di Ian Connacher; "Home" di Yann Arthus-Bertrand; "Recipes for Disaster" di John Webster.

Sempre nella giornata di oggi verrà inaugurato a Roma il primo albergo fatto di spazzatura, installazione temporanea che fa parte dell'iniziativa Corona Save the Beach.

"Cinea, il filo di Gaia - Cinema ed educazione alla sostenibilità" è invece il titolo dell'appuntamento al Cinema Sivori di Genova, dove si è partiti con i festeggiamenti già il 3 giugno con i convegni "La gestione dei rifiuti a Genova verso la sostenibilità: dalla prevenzione verso il progetto Museo della Rumenta", "Waste policies in Europe - politiche di gestione dei rifiuti in Europa" (organizzato da Eurocities) e con il workshop "Donne al lavoro per l'ambiente". Sempre a Genova è stata inoltre presentata ieri (4 giugno) la nuova rete Liguria Aree Marine Protette e si conclude oggi la terza edizione di Equa, la fiera ligure del commercio equosolidale.

Sempre in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente 2010 il capoluogo ligure ospiterà diverse manifestazioni al Parco del Peralto: giochi per bambini, punti informativi sul Parco e sulle energie rinnovabili, dimostrazioni di pronto soccorso e tanto altro ancora. Domani si terrà anche il convegno di Unep e Comune di Genova "Mediterraneo: biblioteca della biodiversità", cui parteciperanno Fulco Pratesi (Presidente Wwf), Emanuele Burgin (Presidente del Coordinamento Agenda 21 Italia e Icley) e Carlo Rondinini (zoologo dell'Università di Roma).

Tantissime le altre iniziative lungo tutto lo stivale (trovate la lista completa qui); noi vi segnaliamo quella dell'Arci Palermo che realizza, oltre a momenti di dibattito su rifiuti, energie alternative, filiera corta e turismo sostenibile, anche un mercato etico del riuso, un Angolo del Biologico, una Vetrina per la promozione dei prodotti locali e a Km 0, un aperitivo sostenibile, una proiezione di corti a tema e un concerto di chiusura.

Spostandoci all'estero, in Brasile il WED sarà promosso attraverso un messaggio televisivo della top model ambasciatrice dell'Unep Gisèle Bündchen che invita i cittadini ad azioni concrete in occasione della Giornata.

In un'Haiti ancora ferita dal terremoto verrà invece ospitato l'evento cardine dell'America Latina e i Caraibi, nel corso del quale verrà reso noto il rapporto "Global Environment Outlook" (Geo) dell'Unep.

Nel Nord America la manifestazione più importante si terrà a Pittsburgh: più di 130 eventi ed attività, tra le quali la conferenza nazionale Usa sull'acqua, festival e un concorso sul risparmio idrico ed energetico tra quartieri.

Musica araba e discussioni su ambiente e biodiversità, invece, nel Bahreïn, in Medio Oriente.

Ma anche noi, nel nostro piccolo, possiamo fare molto; la principale causa della distruzione della biodiversità è infatti l'agire umano, i nostri comportamenti quotidiani e le nostre disattenzioni nei confronti dell'ambiente. Per segnalare i gesti o le iniziative con cui vogliamo celebrare questa Giornata Mondiale dell'Ambiente, basta cliccare qui: contribuiremo così anche noi ad un Pianeta più sano, pulito vario.

Eleonora Cresci


casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram