Cinemambiente 20

Si è conclusa nei giorni scorsi la fortunata edizione del Festival CinemAmbiente, la prima e più importante manifestazione di cinema ambientale, di cui siamo stati media partner, che si è svolta a Torino.

Con la cerimonia di premiazione e la proiezione del film La Vallée des loups di Jean-Michel Bertrand, la ventesima edizione del Festival ha chiuso i battenti registrando un significativo aumento del pubblico che ha seguito le proiezioni e gli eventi “indoor”, affollando costantemente le sale del Cinema Massimo e delle altre sedi.

Gli spettatori della 20a edizione hanno anche dimostrato un grande interesse verso la nuova formula del Festival, che ha voluto ampliare le proposte cinematografiche con approfondimenti e dibattiti su temi ambientali oggi di cruciale importanza per tutta la società civile. CinemAmbiente, infatti, quest’anno ha conosciuto un’edizione particolarmente densa di contenuti che è approdata anche in altre città: oltre che nella provincia di Torino, è stata proposta una selezione di proiezioni ed eventi contemporanea alla programmazione primaria a Milano, Firenze, Genova e Brindisi. E a Bologna, inoltre, il Festival è stato presente nell’ambito di All4Green, la manifestazione organizzata proprio nel capoluogo emiliano per il G7 sull'ambiente.

Ecco i vincitori del 20° Festival CinemAmbiente:

Premio Asja.energy al miglior documentario internazionale
assegnato dalla giuria composta da Gustavo M. Ballesté, Ferdinando Boero, Serenella Iovino, Melissa Leong, Matteo Righetto
a Plastic China di Jiu-liang Wang (Cina 2016, 82’)

Premio Smat al miglior documentario One Hour
assegnato dalla giuria composta da Paolo Legato, Georges Pessis, Daniel Tarozzi
a Océans, le Mystère plastique di Vincent Perazio (Francia 2016, 53’)

La giuria attribuisce inoltre una menzione speciale
a The Last Pig di Allison Argo (USA 2016, 54’)

Premio CiAl al miglior documentario italiano
assegnato dalla giuria composta da Vanda Bonardo, Luca Pastore, Mario Sunseri
a Dusk Chorus - Based on Fragments of Extinction di Nika Šaravanja, Alessandro d'Emilia (Italia 2016, 68’)

Premio del pubblico Iren - Main sponsor di CinemAmbiente
a Frágil Equilibrio di Guillermo García López (Spagna 2016, 81’)

Menzione Ambiente e società offerta da Cooperativa Arcobaleno
A Plastic China di Jiu-liang Wang (Cina 2016, 82’)

Menzione speciale Legambiente
A Con i piedi per terra di Andrea Pierdicca (Italia 2016, 86’)

Turin University Student Award
assegnato dagli studenti del corso di Economia dell’ambiente, della Cultura e del Territorio dell’Università di Torino (EACT)
a Source International di Advocate Creative (USA 2016, 6’)

Riconoscimenti speciali sono andati inoltre a:

Premio Movies Save the Planet a Jean-Michel Bertrand

Premio letterario Le ghiande a Matteo Righetto

CinemAmbiente locandina

Per questa edizione, il Festival ha raggiunto complessivamente la cifra record di 1550 film iscritti e ha offerto una selezione di 105 titoli suddivisa nelle tre tradizionali sezioni competitive – Concorso internazionale documentari, Concorso internazionale One Hour, Concorso documentari italiani – e nelle sezioni Panorama e Panorama corti riservate ai film fuori concorso. Un'adesione davvero importante, a significare la crescente vitalità del cinema di settore, ma anche della sensibilità del pubblico sui temi della tutela ambientale.

LEGGI anche:

Ecotalk, Ecoeventi ed Eventi speciali sono stati poi previsti all’interno del festival come uniche occasioni per porre un dibattito, approfondire e scambiare idee, opinioni e aggiornamenti.

Germana Carillo

 

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog