parco_nord

Il 24 maggio 1909 viene istituito in Svezia il primo parco europeo; per ricordarlo nella maniera più adatta si è deciso di celebrare, ogni 24 maggio, la Giornata Europea dei Parchi. Anche quest’anno è stato quindi messo a punto un ricco programma di mostre, attività ed escursioni che permetteranno a grandi e piccoli di conoscere meglio i parchi e le aree protette italiane. E, per chi avesse preso impegni improrogabili per oggi, niente paura: le iniziative continueranno a lungo, in alcuni casi fino all’estate.

Festeggiata in tutta europa, nel nostro paese la giornata, promossa dalla Federazione italiana parchi e riserve naturali, si estende in un periodo compreso tra il 15 e il 24 maggio in cui si organizzeranno attività sportive, manifestazioni, seminari, convegni e tanti altri appuntamenti che permetteranno di puntare i riflettori sui nostri parchi e riserve anche oltre la data di oggi.

Molti eventi sono già stati organizzati per il week end appena trascorso come l'ingresso gratuito messo a disposizione dal Parco Nazionale del Gran Paradiso che, tra le altre ha estratto a sorte tra tutti coloro che hanno partecipato i nomi dei due vincitori di un soggiorno nella foresteria del parco, a Proussaz o ad Arcando.

 

A Milano invece, il Parco Nord, sabato 22 maggio è stato il teatro di una curiosa esperienza, Il fruttivendolo al buio: aiutati da non vedenti, i cittadini sono stati invitatati a scegliere frutta e verdura senza usare la vista, ma solo tatto, gusto, olfatto e udito. Il 5 giugno è invece in programma, nello stesso parco, una gara di orienteering, che porterà i partecipanti a scoprire i segreti delle piante che si incontreranno durante il cammino…in questo modo anche chi, non riuscendo a leggere la mappa, si perderà potrà aspettare che gli educatori lo vadano a recuperare riconoscendo gli alberi del parco (niente paura, il percorso in realtà è adatto a tutti!)

Tra gli altri eventi più interessanti (l’elenco completo è su www.parks.it) quello previsto per oggi lunedì 24 maggio a Jenne, in Abruzzo, con la visita guidata al borgo antico e al mulino comunale che, datato all’inizio del ‘900, costituisce un interessante esempio di archeologia industriale. Si proseguirà poi con la scoperta dell’Antico Forno del 1751, che sforna ancora oggi deliziosi dolci tipici…in occasioni del genere si finisce sempre a pancia piena, ma così c’è più gusto!

Sara Pietrantoni

Guarda l'elenco completo degli appuntamenti sul sito www.park.it

 

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram