logo-settimana-pianeta-terra

Quanto davvero conosciamo il territorio della nostra bella Italia? Sapevate ad esempio che esiste una miniera d’uranio in Sardegna e una d’oro in Valle D’Aosta? O che il territorio laziale in passato era per gran parte costituito da tante bocche vulcaniche?

Queste e tante altre bellezze italiane si potranno apprezzare e scoprire durante la Settimana del Pianeta Terra, il festival scientifico che coinvolge tutta Italia dal 16 al 23 ottobre.

La Settimana del Pianeta Terra è il festival nazionale di divulgazione scientifica patrocinato dall’Ispra che, giunto ormai alla sua quarta edizione, ha triplicato il numero di eventi in tutto il territorio nazionale.

Quest’anno si potrà scegliere tra oltre 300 eventi in 230 località italiane organizzati da Università, scuole, enti di ricerca, associazioni culturali e scientifiche, parchi e musei. Sette giorni di eventi con decine di migliaia di persone coinvolte con escursioni, passeggiate nei centri urbani e storici, porte aperte nei musei e nei centri di ricerca, visite guidate, esposizioni, laboratori didattici e sperimentali per bambini e ragazzi, attività musicali e artistiche, degustazioni conviviali, conferenze, convegni, workshop, tavole rotonde e tanto altro.

settimana pianeta terra

Una settimana di geoeventi che metteranno in risalto le risorse naturali, spettacolari e poco conosciute che spesso si nascondono a due passi da casa.

“È un’iniziativa che diventa un significativo volano economico per molte associazioni geonaturaliste attive nel nostro paese” ha detto Rodolfo Coccioni, professore ordinario di Paleontologia all’Università di Urbino e co-responsabile della Settimana del Pianeta Terra.

“Crediamo nella divulgazione scientifica seria per mostrare quanto sia importante conoscere il passato della terra su cui poggiamo i piedi per comprenderne il suo presente e predisporci al futuro”, prosegue Silvio Seno, professore ordinario di Geologia strutturale presso l’Università degli Studi di Pavia e co-responsabile della Settimana del Pianeta Terra.

In occasione della Settimana sarà attiva la campagna di crowdfunding per raccogliere i fondi al fine di supportare l’organizzazione di Geoeventi anche in futuro e contribuire alla divulgazione scientifica in Italia. A partire dal 10 ottobre sarà possibile donare attraverso il sito universitiamo.eu, l’unica piattaforma universitaria di crowdfunding realizzata dall’Università di Pavia. La raccolta proseguirà anche offline durante tutti i Geoeventi dell’edizione 2016.

Consulta l’elenco degli geoeventi, iscriviti a quelli di maggiore interesse per te e scopri quali e quante meraviglie si nascondono nel nostro territorio.

Redazione greenMe.it

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram