montagne

Oggi, 11dicembre, si celebra la Giornata Internazionale della Montagna. Indetto dall'Onu nel 2003, l'appuntamento sottolinea l'importanza delle montagne e la necessità di aumentarne la consapevolezza globale.

Negli anni, la Giornata ha stimolato la costituzione di comitati nazionali in 78 Paesi e rafforzato le alleanze, favorendo la nascita di un partenariato internazionale per lo sviluppo sostenibile in regioni di montagna.

Quest'anno l'evento coincide con l'ultimo giorno della conferenza sul clima delle Nazioni Uniti. Un'occasione in più per promuovere le politiche a favore dell'adattamento basate sugli ecosistemi nelle regioni di montagna, volte a ridurre la vulnerabilità delle comunità che vivono in queste aree ad alta quota.

A Parigi, il leader mondiali si sono impegnati per garantire che l'adattamento ai cambiamenti climatici diventani una priorità a livello interregionale, regionale e nazionale.

“Gli ecosistemi montani arricchiscono la vita di oltre la metà della popolazione mondiale, come una fonte di acqua, energia, agricoltura e altri beni e servizi essenziali. Purtroppo, mentre l'impatto del cambiamento climatico si accentua in alta quota, queste regioni sono spesso ai margini del processo decisionale, in parte a causa del loro isolamento, inaccessibilità e povertà relativa”, ha detto di Direttore Esecutivo dell'UNEP Achim Steiner.

E le montagne mostrano già i segni del global warming. Gli agricoltori in alta montagna sono già costretti ad adattarsi, ad esempio, trasferendo i loro raccolti ad altitudini più elevate per sfuggire al caldo. Senza contare che numerose catastrofi naturali si verificano in regioni di montagna.

Eventi. Nel nostro paese, uno degli appuntamenti più importanti è quello di Foligno, organizzato dalla locale sezione del Club alpino Italiano. Oltre a un 'escursione organizzata per gli alunni delle elementari e delle medie, alle 21 di questa sera presso l'Auditorium di San Domenico ci sarà un convegno con proiezioni e interventi di esperti sul tema delle montagne.

In Valle d'Aosta invece avrà luogo Passione Montagna, un evento voluto dalla Regione in cui per tutto il week end che seguirà la Giornata internazionale ci saranno tanti appuntamenti per sportivi e appassionati. Si comincia domani pomeriggio da piazza Deffeyes, dove i partecipanti potranno cimentarsi in alcune discipline sportive sotto la guida e l'assistenza delle guide alpine: l'arrampicata sportiva su parete artificiale e la slackline, per testare l'equilibrio in movimento camminando sospesi nel vuoto. A seguire ci saranno anche degustazioni con prodotti locali.

Domenica 13 dicembre si potrà partecipare, gratuitamente ma previa prenotazione, a due attività outdoor: Outdoor natura a Valsavarenche, salendo sull'antica mulattiera reale di caccia verso il casotto di Orvieille per osservare l'inizio della stagione degli amori degli stambecchi e Outdoor montagna a Rhêmes-Notre-Dame, per cimentarsi in una prova di avvicinamento alle cascate di ghiaccio con le guide alpine del Gran Paradiso. Qui il programma.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA MONTAGNA 2013: DIFENDI I GHIACCIAI E LA BIODIVERSITA' DELLE ALPI, ADOTTA UNO STAMBECCO

GHIACCIO SEMPRE PIÙ BOLLENTE. ADDIO AL 40% DEI GHIACCIAI ALPINI

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram