Bello, possibile, partecipato: quale futuro per il paesaggio toscano?

Stati_generali_Paesaggio_ToscanaPronti, a posto e... via libera ai 130 toscani, estratti a sorte fra i residenti in cinque comuni (Castelnuovo Berardenga, Cortona, Orbetello, Piombino, Prato) che si sono trovati a discutere sul futuro del paesaggio nella Regione.

Ad esempio: le pale eoliche che aiutano l'energia verde, rovinano la panoramica? Quale futuro per un'area satura di costruzioni come Prato e cosa fare delle piccole aree verdi scampate all'espansione industriale? Lo hanno fatto con uno strumento innovativo, l'electronic town meeting, voluto dalla Toscana, prima tra le Regioni italiane a dotarsi di una legge che favorisce la partecipazione dei cittadini nella formazione delle decisioni di interesse pubblico.

In pratica: i cittadini, collegati fra loro in streaming, hanno ricevuto informazioni tecniche, hanno discusso e televotato, hanno disegnato nuovi idee sulle grandi fotografie scattate da un dirigibile rosso.

La mole dei risultati verrà presentata a Firenze il 19 febbraio, nel rinnovato Cenacolo di Sant'Apollonia, durante gli "Stati Generali del Paesaggio": un importante convegno organizzato da Regione Toscana in occasione del decennale della stipula -avvenuta a Firenze nel 2000 - dell a Convenzione europea sul paesaggio.

Anna Maria Cebrelli


 

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

trocathlon320

Trocathlon

Come vendere e acquistare attrezzatura sportiva usata per aiutare l'ambiente

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram