Logo-web-IxT

Si è conclusa in questi giorni la XXII edizione del concorso nazionale "Immagini per la Terra", l'iniziativa di educazione ambientale promossa da Green Cross Italia, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione e con il sostegno di Acqua Lete, svolta in occasione della Giornata dell'Ambiente 2014.

Ogni momento è buono per insegnare ai bambini (ma anche agli adulti!) il rispetto per la Terra e qual è il miglior modo per farlo se non coinvolgendoli in quello che riesce meglio loro? Scatenare la fantasia, infatti, è la parola d'ordine di questo concorso – quest'anno incentrato sul tema dei rifiuti dal titolo "Da cosa (ri)nasce cosa" – attraverso la manualità creativa.

Così dal teatrino con i burattini fatti di stoffa, buste, cartoni, a collane, braccialetti e borsette. Dai giochi da tavolo all'orto verticale realizzato con le bottiglie di plastica. Tutto si ricicla e nulla si butta via: nelle scuole di tutta Italia suona come un imperativo categorico, l'occasione buona per trasformare le aule in autentici laboratori del riuso, del riciclo e del ricreo. Con materiali di recupero come carta, bottiglie, tappi, stoffe, lattine, bambini e ragazzi hanno dato vita a divertenti personaggi che hanno animato le loro storie.

Il concorso "Immagini per la Terra" (qui i vincitori) ha conosciuto quest'anno un vero boom di adesioni per i più piccoli: circa 20mila giovanissimi su un totale di 32mila partecipanti. Ciò che fa ben sperate è che la generazione degli under 12 pare sia la più pronta a impegnarsi in prima persona per salvaguardare il Pianeta.

Regione capofila del riciclo, per numero di istituti partecipanti, il Lazio, seguita da Marche, Toscana e Piemonte.

"Ridurre gli sprechi nelle nostre case, a cominciare da quelli di tutti i giorni, è il modo migliore per festeggiare la Giornata mondiale dell'ambiente - dichiara il presidente di Green Cross Italia Elio Pacilio -. In questo gli studenti sono i veri protagonisti perché molto spesso sono loro a insegnare ai genitori i comportamenti virtuosi che imparano a scuola e a coinvolgerli attivamente in progetti di educazione ambientale come Immagini per la Terra".

E se tra i banchi dell'infanzia e delle primarie imparare a riciclare è diventato un gioco, per i ragazzi delle secondarie è stato lo spunto per imparare la filosofia delle 4 R: riduco, riciclo, riuso, ri-creo.

Valutazione: /5 ( Voti)

"Immagini per la Terra - aggiunge la responsabile dei progetti educativi di Green Cross Patrizia Pallara - è un appuntamento molto atteso da studenti e insegnanti, che ogni anno si prodigano nel realizzare elaborati e raccontarci il loro impegno diretto sul territorio. Il premio in denaro che consegneremo ai vincitori permetterà di valorizzare ancora di più la creatività dei ragazzi e di investire sul loro futuro per tutelare al meglio l'ambiente".

Germana Carillo

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram