Logo-web-IxT

Si è conclusa in questi giorni la XXII edizione del concorso nazionale "Immagini per la Terra", l'iniziativa di educazione ambientale promossa da Green Cross Italia, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione e con il sostegno di Acqua Lete, svolta in occasione della Giornata dell'Ambiente 2014.

Ogni momento è buono per insegnare ai bambini (ma anche agli adulti!) il rispetto per la Terra e qual è il miglior modo per farlo se non coinvolgendoli in quello che riesce meglio loro? Scatenare la fantasia, infatti, è la parola d'ordine di questo concorso – quest'anno incentrato sul tema dei rifiuti dal titolo "Da cosa (ri)nasce cosa" – attraverso la manualità creativa.

Così dal teatrino con i burattini fatti di stoffa, buste, cartoni, a collane, braccialetti e borsette. Dai giochi da tavolo all'orto verticale realizzato con le bottiglie di plastica. Tutto si ricicla e nulla si butta via: nelle scuole di tutta Italia suona come un imperativo categorico, l'occasione buona per trasformare le aule in autentici laboratori del riuso, del riciclo e del ricreo. Con materiali di recupero come carta, bottiglie, tappi, stoffe, lattine, bambini e ragazzi hanno dato vita a divertenti personaggi che hanno animato le loro storie.

Il concorso "Immagini per la Terra" (qui i vincitori) ha conosciuto quest'anno un vero boom di adesioni per i più piccoli: circa 20mila giovanissimi su un totale di 32mila partecipanti. Ciò che fa ben sperate è che la generazione degli under 12 pare sia la più pronta a impegnarsi in prima persona per salvaguardare il Pianeta.

Regione capofila del riciclo, per numero di istituti partecipanti, il Lazio, seguita da Marche, Toscana e Piemonte.

"Ridurre gli sprechi nelle nostre case, a cominciare da quelli di tutti i giorni, è il modo migliore per festeggiare la Giornata mondiale dell'ambiente - dichiara il presidente di Green Cross Italia Elio Pacilio -. In questo gli studenti sono i veri protagonisti perché molto spesso sono loro a insegnare ai genitori i comportamenti virtuosi che imparano a scuola e a coinvolgerli attivamente in progetti di educazione ambientale come Immagini per la Terra".

E se tra i banchi dell'infanzia e delle primarie imparare a riciclare è diventato un gioco, per i ragazzi delle secondarie è stato lo spunto per imparare la filosofia delle 4 R: riduco, riciclo, riuso, ri-creo.

{igallery id=614|cid=449|pid=1|type=category|children=0|addlinks=0|tags=|limit=0}

"Immagini per la Terra - aggiunge la responsabile dei progetti educativi di Green Cross Patrizia Pallara - è un appuntamento molto atteso da studenti e insegnanti, che ogni anno si prodigano nel realizzare elaborati e raccontarci il loro impegno diretto sul territorio. Il premio in denaro che consegneremo ai vincitori permetterà di valorizzare ancora di più la creatività dei ragazzi e di investire sul loro futuro per tutelare al meglio l'ambiente".

Germana Carillo

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

banner orto native

La guida utile

La guida per fare un orto in piccoli spazi. Chiara, veloce e gratuita!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram