GoSol: il solare a concentrazione fai-da-te che porta energia pulita alle popolazioni povere del mondo

Gosol cover

Un dispositivo fai-da-te per trasformare l’energia del sole in energia termica e portarla laddove manca. È questo l’obiettivo del team di GoSol, a caccia di fondi per lanciare definitivamente il “concentratore solare” e ridurre la povertà energetica.

Utile per la cottura, il riscaldamento e i procedimenti di essiccazione, il calore prodotto con GoSol sarebbe a disposizione di chi oggi non ha accesso ad altre forme di energia e potrebbe farlo costruendo direttamente sul posto e con i materiali a disposizione un piccolo sistema a concentrazione solare, una sorta di forno solare.

I sistemi a concentrazione solare trasformano l’energia solare in energia termica, sfruttando la riflessione dei raggi attraverso superfici riflettenti simili a specchi su un piccolo ricevitore.

Ad aprile, è stata lanciata la campagna di crowfunding dal titolo Free the sun, con cui GoSol spera di sviluppare nuove applicazioni del sistema e diffondere la porpria guida open source che permetterebbe alle popolazioni che ne hanno necessità di costruire da sole un proprio forno solare.

Ad oggi, la campagna ha ottenuto 26.700 dollari ma ne occorrono ancora 68.000. Gosol ha pubblicato la prima guida gratuita per la costruzione di Sol1, un sistema a concentrazione da 0,5 kW, con una superficie a specchio di un metro quadrato, che richiede una spesa che va da 79 a 145 per i materiali.

Il tempo di costruzione per un dispositivo da 1,5m3 è di circa una settimana, sfruttando materiali come ferro e acciaio e usando per le superfici riflettenti i comuni specchi da bagno. GoSol è in funzione in alcune zone del mondo, come Haiti, India e Nigeria.

freeTheSun

Questi concentratori possono contribuire a ridurre la deforestazione e l’inquinamento atmosferico, sostituendo i fuochi all’aperto con energia pulita e rinnovabile in alcune attività quotidiane.

“Vogliamo collegare comunità, imprenditori e responsabili politici con la fonte di energia più potente del mondo. Tutti gli strumenti e i materiali necessari per attuare queste tecnologie sono già prodotti e stoccati in maniera massiccia in tutto il mondospiega il team di GoSol.

La guida per realizzare un sistema a concentrazione solare è disponibile gratuitamente sul sito di Gosol ed è possibile scaricarla inserendo il proprio indirizzo e-mail, che verrà utilizzato per l’invio di aggiornamenti sull’iniziativa FreeTheSun.

gosol1

L’obiettivo degli ideatori però guarda anche a lungo termine: la loro speranza è quella di dare vita a un’economia basata solo sulle fonti rinnovabili, evitando l’importazioni di combustibili fossili.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

SOLAR FLOWER: IL CONCENTRATORE SOLARE FAI-DA-TE CON 100 EURO

MOP, IL KIT FOTOVOLTAICO PORTATILE CHE NON RICHIEDE INSTALLAZIONE

SOLARIS POP: IN VENDITA IL NUOVO PANNELLO FOTOVOLTAICO DA BALCONE

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Coop

Le bottigliette d’acqua riciclate del Jova Beach Party diventano t-shirt sportive

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Florena Fermented Skincare

Cosmetici naturali fermentati: cosa sono e perché sono così efficaci per la cura del viso

Salugea

Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza

Seguici su Instagram
seguici su Facebook