La Germania produrrà il 100% dell’energia dalle fonti rinnovabili entro il 2050. Ecco come

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Germania sarà completamente indipendente dalle fonti fossili e dal nucleare entro il 2050. Tra meno di 40 anni, il paese produrrà il 100% dell’energia elettrica grazie alle rinnovabili. Ed è già sulla buona strada. Secondo i dati diffusi dall’agenzia governativa Germany Trade e Invest, il 38% dell’energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nei primi sei mesi del 2012 è stata generata dall’eolico e quasi il 16% dal solare.

Nel primo semestre di quest’anno, secondo la relazione della Fondazione Heinrich Böll, c’è stato dunque un incremento dell’energia rinnovabile prodotta in Germania, dove si è passati dal 20% al 25% di energia elettrica pulita, portando il paese più vicino ai suoi obiettivi del 35% entro il 2020 e dell’80% entro il 2050.

Ma, spinta anche alla riduzione delle emissioni inquinanti, l’economia tedesca è incentivata a perseguire questa strada. Le emissioni di CO2 del paese sono scese infatti del 2,4% rispetto al 2010, secondo i dati diffusi dall’Agenzia federale per l’ambiente tedesca (UBA). Un calo legato soprattutto alla conversione della Germania alla religione delle fonti rinnovabili e all’abbandono del nucleare deciso lo scorso anno. Un’impresa non semplice quella dell’addio all’atomo, visto che nel 2010 il 23% del fabbisogno energetico tedesco è stato soddisfatto dall’energia nucleare.

Inoltre, le rinnovabili in Germania hanno ridotto le emissioni di gas serra di circa 130 milioni di tonnellate all’anno. Nel complesso, la Germania supererà l’obiettivo di Kyoto già entro il 2012 e sta ora puntando al raggiungimento del suo personale obiettivo del 40% al 2020.

Sfida comunque accolta e voluta dai tedeschi. Secondo il Consiglio consultivo tedesco per l’ambiente, la conversione del sistema di fornitura di energia elettrica verso l’uso del 100% di energia rinnovabile entro il 2050 è realizzabile. Occorre però puntare su tutte le fonti, dall’eolico al solare, dalle biomasse all’energia geotermica. Intanto, lo scorso anno in Germania le rinnovabili hanno superato il carbone e il nucleare. Anche sul fronte del solare, il paese fa registrare record su record. È suo il primato di sabato 26 maggio, quando in Germania sono stati prodotti 22 GW di elettricità all’ora, raggiungendo quasi il 50% del fabbisogno energetico del Paese a mezzogiorno.

La maggior parte degli esperti tedeschi sono certi che la Germania andrà oltre il suo obiettivo del 35% entro il 2020. Ma non solo. Sono altrettanto certi che con un piccolo sforzo in più e con le giuste politiche, il paese arriverà a produrre il 100% dell’energia elettrica dalle rinnovabili entro il 2050.

Mentre in Italia e negli Usa si parla ancora di sussidi alle fonti fossili.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook