Galles: la benzina dell’erba è verdissima

campi_galles

Una ricerca condotta dall’Institute of Biological Environmental and Rural Sciences dell’università di Aberystwyth, in Galles, sta studiando come produrre benzina dall’erba comune, in particolare dal loglio, di cui il Galles è coperto, avendone una superficie di un milioni di ettari; praticamente due terzi dell’intero Galles. La benzina così prodotta prende il nome di Grasshol.
In particolare, un ettaro di loglio può produrre fino a 4.500 litri di etanolo e potrebbe essere distillato abbastanza semplicemente con modalità simili alla produzione di vino. Ieuan Wyn Jones, ministro per l’economia ed i trasporti, ha dichiarato: “Se funzionasse, il Grasshol avrebbe il potenziale per stimolare l’economia rurale e fornire agli agricoltori una valida forma di diversificazione. Potrebbe inoltre tradursi in nuovi posti di lavoro e gettare le basi per lo sviluppo di tecnologie volte alla produzione di bioetanolo e bioraffinazione”. Il Dr. Joe Gallagher, promotore del progetto, assicura che tale produzione non pregiudicherebbe l’ambiente e l’approvvigionamento alimentare. E che il loglio ha un maggiore potenziale come materia prima per la produzione di bioetanolo rispetto ad altre colture.

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

tuvali
seguici su Facebook