Fusione fredda: gli studenti romani sfidano l’E-Cat

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La fusione fredda è un gioco da ragazzi. Rossi ci sarebbe riuscito col suo E-Cat ma anche gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Leopoldo Pirelli” di Roma hanno realizzato un reattore sperimentale di cui è già stata depositata domanda di brevetto.

Realizzato all’interno del progetto interdisciplinare “Il sole in laboratorio“, finanziato in parte dalla Fondazione Pirelli, lo studio portato avanti dagli allievi dell’istruzione tecnica – settore tecnologico- indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio, è una sperimentazione didattica per approfondire il tema delle nuove tecnologie riguardanti il settore energetico.

Ieri, si è svolto il convegno di presentazione del progetto, durante il quale gli studenti insieme ai loro insegnanti hanno mostrato l’esperienza didattica svolta sui i risultati in termini di “rese energetiche ottenute e di standard organizzativi e di sicurezza sviluppati“. Ma è anche stata effettuata nel laboratorio di fisica l’accensione “live” del reattore.

esperimenti2

Davvero è così semplice realizzare la fusione fredda? Non proprio. Quello che insegnati e ragazzi hanno fatto è stato realizzare un’apparecchiatura sperimentale, di cui però è stata depositata domanda di brevetto, che possa però essere adottata da altri istituti “per condurre in sicurezza e con flessibilità analoghe sperimentazioni“.

Al momento si tratta di sperimentazioni. Non corriamo. Ma chissà che dall’idea dell’istituto romano non possa nascere lo spunto per realizzare uno strumento che possa produrre energia pulita e illimitata a basso costo.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook