Fotovoltaico a L’Aquila: presentati in diretta web i nuovi edifici del progetto CA.SE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È stata presentato ieri con una conferenza stampa sul web il nuovo progetto CA.S.E. de L’Aquila, che ha permesso la solarizzazione del Comune colpito dal terremoto nell’aprile del 2009 attraverso la realizzazione di 148 edifici muniti di impianti fotovoltaici, in grado di garantire all’ente locale circa 180.000 euro annui per i prossimi venti anni.

Al termine di questo periodo il Comune de L’Aquila diventerà, a tutti gli effetti, proprietario degli impianti fotovoltaici e potrà quindi continuare a beneficiare della produzione di energia pulita

Gli impianti hanno una potenza di 4,7 MW e sono in grado di produrre ogni anno 5,5 milioni di kWh di energia elettrica da fonti rinnovabili, che corrisponde al fabbisogno di 2.200 famiglie. Grazie a questa iniziativa L’Aquila emetterà 3.000 tonnellate di anidride carbonica in meno.

L’ambizioso progetto è stato portato a termine in tempi record – non senza qualche polemica – grazie al contributo di aziende d’eccellenza nel settore del fotovoltaico: progettati e costruiti da Enerpoint Spa insieme alla Troiani e Ciarrocchi S.r.l., gli impianti utilizzano i nuovi moduli fotovoltaici al silicio monocristallino ad alta efficienza prodotti da Sharp oltre che gli inverter Power One che, insieme, sono in grado di garantire un’efficienza di conversione corrente continua/alternata superiore al 97%.

progetto_CASE_LAquila2

Alla conferenza stampa, diffusa in diretta tv attraverso il web, hanno partecipato sia Alfredo Morone, assessore alle Politiche e Servizi per la tutela e valorizzazione dell’ambiente, sia le aziende appaltatrici. La decisione di diffondere via web la conferenza stampa è stato un ulteriore atto di sensibilità verso l’ambiente; grazie a questa iniziativa – che ha permesso comunque a tutti i giornalisti di partecipare e di intervenire direttamente – sono state azzerate le emissioni di anidrite carbonica che l’organizzazione di un evento dal vivo avrebbe naturalmente comportato; e i soldi risparmiati verranno spesi per l’acquisto di un pullmino per disabili che verrà donato alla città.

Verdiana Amorosi

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook