Record storico: l’eolico fornisce più energia del carbone in Texas, il più grande consumatore di fossili degli USA

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Eolico contro le fossili è come dire Davide contro Golia? Sì, nel Texas è andata proprio così: nel più grande consumatore di energie fossili degli Usa l’eolico fornisce più energia del carbone. È quello che emerge da un report dell’Electric Reliability Council del Texas, che ha “dovuto ammettere” la vittoria.

22% del fabbisogno elettrico dello Stato contro il 21% del carbone: una constatazione che arriva dall’Electric Reliability Council del Texas, che gestisce il flusso elettrico su circa il 90% della rete texana.

Quindi, nonostante le fonti fossili siano fortemente sostenute dal presidente Trump, non sono poi così valide come fonte energetica (oltre a rappresentare un pericolo per l’ambiente). E, pur essendo un risultato record, non sorprende particolarmente in realtà. Infatti, già a fine aprile di quest’anno le rinnovabili avevano battuto il carbone. Inoltre nel 2014 l’eolico aveva salvato lo stato dal picco di fabbisogno elettrico dovuto all’emergenza freddo.

Un’impennata senza precedenti: fino al 2010 l’eolico rappresentava l’8% dell’energia dello stato, crescendo sempre fino al 22% di oggi (dati della prima metà dell’anno). Allo stesso tempo la fornitura di energia da carbone era al 37% nel 2013, crollata al 24% l’anno scorso e solo al 21% quest’anno. Che a Trump piaccia a no.

A onor del vero, la strada è ancora lunga: a livello nazionale, infatti, l’eolico rappresenta solo il 6,6% della produzione energetica americana (dati Energy Information Administration) e la fonte principale di energia in Texas resta infatti ancora il gas naturale, generandone il 44% (dati 2018).

Ma siamo sulla buona strada, anche considerato che lo stato è quello che complessivamente produce e consuma più elettricità in tutti gli USA, arrivando al doppio di quella della Florida, nonostante un numero di abitanti di poco superiore (28,7 milioni contro 21,3, dati 2018). Ne consegue quindi che il Texas è in testa anche nella produzione di energia eolica e ne ha generato complessivamente un quarto nel 2017.

La più grande e antica compagnia elettrica del New Jersey, la PSE&G, ha annunciato l’impegno a liberarsi delle emissioni di carbonio entro il 2050.

“Crediamo che il cambiamento climatico sia reale – ha dichiarato il CEO Ralph Izzo a CNN Business. È un crescendo in corso”.

Vento di cambiamento? Stavolta è veramente il caso di dirlo.

Leggi anche:

Roberta De Carolis

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook