Energia eolica: i parchi off-shore riducono gli uragani

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Uragani ed energia eolica offshore: se posizionati in mare, i parchi eolici sarebbero in grado di ridurre la forza degli uragani.

Così, se da un lato l’energia eolica è fondamentale nella lotta ai cambiamenti climatici, riducendo le emissioni di anidride carbonica, dall’altro si imporrebbe nel contrastare i fenomeni meteorologici estremi che sempre di più possono essere esasperati dal riscaldamento globale.

Lo dimostra uno studio delle università di Stanford e del Delaware, pubblicato su Nature, secondo cui “l’esercito” di turbine offshore può ridurre la velocità del vento, l’altezza delle onde e quindi le inondazioni.

Il prof. Mark Z. Jacobson ha dimostrato con delle simulazioni al computer che i parchi eolici offshore con migliaia di turbine avrebbero ridotto la potenza di tre uragani, diminuendo di molto i venti che accompagnano le tempeste.

Per arrivare a ciò, Jacobson ha sviluppato un modello informatico complesso per studiare l’inquinamento atmosferico insieme con l’energia, il clima e il meteo e, durante lo studio condotto con Cristina Archer e Willett Kempton dell’Università di Delaware, ha simulato tre uragani: Sandy e Isaac, che hanno colpito New York e New Orleans nel 2012, e Katrina, che ha colpito New Orleans nel 2005.

Ha così dimostrato che, se un uragano dovesse incontrare una vasta distesa di turbine eoliche offshore, le pale sarebbero in grado di rallentare i venti fino a 92 mph (circa 148 kmh) e diminuire la forza dell’uragano del 79%.

Nel caso di Katrina, il modello di Jacobson ha rivelato che un parco composto da 78mila turbine eoliche al largo della costa di New Orleans avrebbe indebolito l’uragano prima dell’arrivo a terra. Per l’uragano Sandy, il modello prevede una riduzione della velocità del vento da 35 a 39 metri al secondo e la riduzione della tempesta del 34%.

La soluzione per ridurre i danni di un uragano allora starebbe nell’eolico offshore? Non male, se si superassero molte delle resistenze politiche presenti proprio negli States e se si considerasse anche che le turbine eoliche, generando energia elettrica, riducono l’inquinamento atmosferico e il riscaldamento globale.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Come l’energia eolica ha salvato il Texas dal vortice polare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook