E-cat: riusciti i test del clone greco della Defkalion

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E-Cat. Buone notizie dal fronte greco. Il principale concorrente di Rossi, la Defkalion ha annunciato sul proprio forum di aver ottenuto risultati positivi nel corso dei test effettuati lo scorso 24 febbraio.

Stando alle parole dei greci tutto sarebbe andato secondo i piani e, nonostante il parere poco convinto degli scettici australiani, le ultime prove effettate la scorsa settimana non avrebbero fatto altro che confermare la riuscita degli esperimenti.

Si legge sul forum: “Le prove, effettuate alla presenza di funzionari governativi di alto livello, si sono concluse. Le opinioni ed i risultati sono stati molto positivi. Gli annunci verranno dati dopo gli accordi reciproci, in tempi ancora da definire”.

Con un laconico “è tutto ok” i greci vorrebbero convincere il mondo della veridicità dei loro esperimenti sulla fusione fredda. Un tantino pretenzioso, visto che si tratterebbe di una invenzione di così vasta portata da coinvolgere l’umanità intera. Perché allora tutti questi misteri? Stando a quanto riferiscono dalla Defkalion, le prove continueranno alla presenza di autorità internazionali anche nel corso delle prossime settimane.

Intanto Rossi va per la sua strada, annunciando di aver fatto un ulteriore passo avanti nel campo della produzione di energia elettrica. Qualche giorno fa, la Siemens AG avrebbe visitato la sua fabbrica di Bologna e insieme a Rossi avrebbe dimostrato come grazie ad una turbina sarà possibile produrre elettricità con un’efficienza del 30 per cento.

Ma c’è ancora molto da fare, stando a quanto spiega lo stesso Rossi. Tuttavia, l’E-Cat, a suo avviso, diventa instabile quando si lavora ad alte temperature, ma proprio questo fatto potrebbe apportare dei vantaggi nella produzione di energia elettrica soprattutto per gli impianti da 1 MW. Diverso il caso degli E-Cat domestici, che avranno bisogno ancora di ulteriori migliorie.

Intanto però nuovi dubbi sembrano emergere dalla questione E-Cat. Dopo le dichiarazioni rilasciate da Rossi in una nostra intervista, saltano fuori delle contraddizioni. Lungi dal voler screditare l’operato di Rossi, non possiamo che augurarci che alla fine, abbia ragione e che abbia davvero prodotto il dispositivo che potrebbe affrancarci dalla schiavitù del petrolio.

Francesca Mancuso

Leggi tutte le notizie sull’E-Cat

Leggi la nostra intervista ad Andrea Rossi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook