E-Cat: gli avvocati di Rossi si preparano a difendere la fusione fredda

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E-Cat. Rossi è pronto a difendere la sua fusione fredda da cloni e clown, come li definisce lo stesso padre del catalizzatore. Da tempo l’ingegnere è pronto al contrattacco, anche se sta aspettando il momento più opportuno per sferrare la controffensiva contro i nemici.

Una guerra a suon di cause, cui i legali di Rossi si starebbero preparando già da tempo. E il creatore dell’E-Cat non ne ha mai fatto mistero, visto che più volte lo ha annunciato. Nel corso dell’intervista rilasciata a NextMe, Rossi aveva assicurato che ciò cui stava puntando eraa la riduzione all’osso dei costi dell’E-Cat anche per stroncare sul nascere l’ingegneria inversa: “Sveleremo la teoria che riguarda la fisica dell’E-Cat dopo che il prodotto sarà immesso nel mercato: come sapete, noi lo metteremo sul mercato ad un prezzo che renderà inutile qualsiasi reverse engineering”.

In quel caso, le precisazioni di Rossi furono indirizzate probabilmente verso gli ex collaboratori della Defkalion, visto che a suo dire sarebbero arrivate numerose richieste di pre-ordini per decine di migliaia di E-Cats dalla zona del Mar Egeo. Contro ogni tentativo di “clonazione” il padre dell’E-Cat aveva allora promesso battaglie legali: “Meglio saperlo fin dall’inizio“.

E lo conferma anche oggi dal suo blog, sostenendo che contro burtatinati e clown è già pronta una precisa manovra: “Sappiamo perfettamente chi sono alcuni dei burattinai, il nostro sistema di intelligence sta collaborando con lo studio legale impegnato in questo problema. Stiamo raccogliendo e analizzando ogni singola frase di burattini e burattinai pubblicata sulla stampa cartacea e sul web. Noi preferiamo non citare burattini e burattinai, fino ad ora, ma lo faremo quando saremo più forti e quando i nostri piani di lavoro saranno pubblici“.

Detrattori e concorrenti avvisati. “A quel punto daremo alla Corte tutte le prove necessarie per vincere sia sul campo penale che su quello civile la nostra battaglia. Per ora stiamo solo preparando tutte le pubblicazioni necessarie, commenti, testimonianze, documenti, indirizzi” aggiunge Rossi.

La vendetta è un piatto che va consumato freddo secondo il padre dell’E-Cat che ha assicurato che inizierà le battaglie quando sarà sicuro di vincere: “Finora si è avuta la sensazione che il nostro gruppo può essere diffamato gratuitamente: non è così“.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook