Energia solare: Roma, un diamante fotovoltaico per regalare energia pulita all’Università La Sapienza

diamante_alemanno

È stato stipulato, in questi giorni, a Roma, un accordo fra Gianni Alemanno, sindaco della Capitale, Fulvio Corti, amministratore delegato di Enel, e Luigi Frati, rettore dell’Università La Sapienza, per l’installazione di Diamante, una inedita struttura fotovoltaica.

La singolare costruzione – un poliedro a 38 facce che, per questo, assume la forma di un “diamante”, da qui il nome conferito alla costruzione – sarà in funzione alla Facoltà di Valle Giulia dal prossimo autunno.

Diamante, progettato da Enel in collaborazione con l’Università di Pisa, possiederà un diametro di 8 metri per 12 di altezza; ciascuna delle 38 facce che compongono la struttura ospiterà un pannello fotovoltaico a celle monocristalline e batterie ad elevata efficienza. Secondo quanto indicato dai tecnici, la capacità installata sarà di 11 kW.

L’energia prodotta avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo della luce solare, e servirà all’alimentazione di impianti di illuminazione (soprattutto il piazzale nei pressi della Galleria di Arte Moderna, che la Facoltà di Architettura ha recentemente scelto di valorizzare; e l’area antistante il parco di Villa Borghese), ricarica di biciclette o auto elettriche; a sua volta, le batterie (di ultima generazione) provvederanno all’immagazzinamentodell’energia, per convertirla in elettricità e garantire il funzionamento del complesso anche nelle ore notturne.

Si tratta, quindi, di un’installazione voluta come testimonianza – simbolo dell’impegno, da parte dell’amministrazione cittadina, verso il progressivo incremento di un modo di vivere eco friendly, armonico con il tessuto urbano.

Piergiorgio Pescarolo

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

tuvali
seguici su Facebook