City of London: da ottobre alimentata al 100% con energia rinnovabile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La City of London, lo storico quartiere centrale “Square Mile” di Londra, da ottobre soddisferà il proprio fabbisogno energetico utilizzando solo le rinnovabili.

Uno storico passo avanti che permetterà alla capitale britannica di tagliare le emissioni di CO2 e ricorrere meno alle fonti fossili. A partire da ottobre 2018, la City di Londra coprirà infatti il 100% del proprio fabbisogno energetico attraverso le energie pulite, installando pannelli fotovoltaici sugli edifici, investendo in progetti solari ed eolici più importanti e acquistando energia pulita dalla rete.

Anche se si tratta di un’area di circa 3 kmq, la City of London è un importante centro finanziario all’interno della città. La sua riconversione energetica invia un chiaro messaggio: Londra intende intraprendere una forte azione contro il cambiamento climatico.

I membri del Comitato per le politiche e le risorse hanno sostenuto l’idea di generare elettricità sui siti di proprietà di tutta Londra, investire in energie rinnovabili esterne e acquistare energie rinnovabili già disponibili sul mercato.

I piani vedranno un aumento dei pannelli solari sugli edifici della City Corporation e investimenti in installazioni come eolico o solare.

“The City Corporation è un importante fornitore di servizi pubblici della capitale. Gestisce un ampio portafoglio che comprende alloggi sociali in 6 distretti londinesi, 10 accademie di alto livello, tre mercati all’ingrosso e 4.500 ettari di spazi verdi tra cui Hampstead Heath e Epping Forest” si legge sul sito ufficiale.

Grazie a questa iniziativa, la capitale punta alla riduzione delle emissioni di CO2 ma anche al risparmio sui costi per l’energia visto che, fatta eccezione per gli investimenti iniziali, quella prodotta sarà gratuita perché generata grazie al sole e al vento.

Catherine McGuinness, presidente del Comitato per le politiche e le risorse della City of London, ha detto:

L’approvvigionamento di energia rinnovabile al 100% ci renderà più puliti e più ecologici, riducendo la dipendenza dalla rete e gestendo alcuni dei nostri edifici con l’elettricità a zero emissioni di carbonio. Stiamo guardando all’impatto ambientale del nostro lavoro e speriamo di poter essere un faro per altre organizzazioni che seguiranno l’esempio. Generando la nostra elettricità e investendo nelle energie rinnovabili, stiamo facendo la nostra parte per aiutare a raggiungere gli obiettivi energetici internazionali e nazionali.”

La City Corporation produce già energia rinnovabile in altri luoghi, tra cui il Parliament Hill Lido a Hampstead Heath e The Warren.

Un esempio per tutte le città del mondo.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook