Alpha Ventus: inaugurato in Germania l’impianto di eolico off-shore più grande del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’ultimo record nel settore delle energie rinnovabili appartiene ancora una volta alla Germania e ha un nome solenne: Alpha Ventus. Si tratta dell‘impianto eolico in mare aperto (off-shore) più esteso al mondo, inaugurato ufficialmente lo scorso 27 aprile: 12 torri da 5 MW di potenza l’una, alte 150 metri circa e ancorate al fondo su basi da 700 tonnellate.

Si trovano nel Mar del Nord, a 45 km a nord di Borkun, la più estesa e la più occidentale delle Isole Frisone Orientali, e per costruirle ci sono voluti quattro anni, 350 specialisti e 25 navi. La spesa complessiva, a causa dei rincari dell’acciaio, ha raggiunto i 250 milioni di euro, contro i 190 previsti inizialmente.

Numeri da capogiro, che frutteranno alle ditte costruttrici E.ON e Vattenfall Europe un guadagno sicuro e privo di rischi, riducendo nel contempo la dipendenza dal petrolio, le emissioni di CO2, il prezzo dell’energia, nonché le comprensibili proteste dei cittadini per gli impianti eolici nell’entroterra. L’inaugurazione del mega-impianto di eolico off-shore è avvenuta alla presenza di Wulf Bernotat della E.ON, di Tuomo Hatakka della Vattenfall, e del ministro tedesco dello sviluppo Norbert Nottgen. La partecipazione di quest’ultimo sottolinea il costante impegno della Germania sul fronte delle rinnovabili: altri 24 parchi off-shore, per un totale di 1.650 torri, saranno infatti costruiti nei prossimi anni, così da superare la già rispettabile soglia del 10% di green energy prodotta dalla Germania.

Rimane però qualche dubbio sull’ecocompatibilità di Alpha Ventus e dei parchi eolici in generale: oltre a complicare in modi ancora poco studiati le migrazioni degli uccelli, gli impianti off-shore potrebbero costituire ostacoli imprevisti per le rotte dei cetacei. Il disastro ambientale in Louisiana, a pochi giorni dall’inaugurazione di Alpha Ventus, sembra tuttavia confermare che la soluzione eolica rimane di gran lunga una delle migliori per il nostro futuro.

Il sito ufficiale del progetto è consultabile in lingua inglese e tedesca all’indirizzo www.alpha-ventus.de

Roberto Zambon

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook