campionato_solare_2010

Sono Torre San Giorgio (Cn), Vipiteno (Bz), Senigallia (An) e Bolzano i comuni “più solari”, premiati durante KlimaEnergy 2010 nel Campionato Solare, la competizione dell'energia pulita organizzata da Legambiente in collaborazione con Anci che ha coinvolto 3.885 comuni sia per il fotovoltaico sia per il solare termico. Complessivamente sono stati oltre 41 milioni gli abitati coinvolti, per un totale di 253.068,79 kW nel settore del solare termico e 942.423,20 mq di fotovoltaico.

Dei comuni partecipanti, inoltre, 2.309 sono Piccoli Comuni (con meno di 5.000 abitanti), 1219 sono Comuni Medi (tra 5.001 e 20.000 abitanti), 313 sono Comuni Medio Grandi (con un numero di abitanti compreso tra 20 mila e 100 mila) e 38 Grandi Comuni (> 100.000 mila abitanti).

Ma vediamo i dati dei vincitori. A Torre San Giorgio, che si è aggiudicata il primo posto, il contributo del solare termico e fotovoltaico ai fabbisogni delle famiglie è riuscito a superare i fabbisogni elettrici delle famiglie, grazie all’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici. Questo piccolo comune vanta la presenza di ben 1.556 mq di pannelli solari termici e 694,9 kW di pannelli solari fotovoltaici distribuiti tra i tetti delle famiglie residenti e sulle coperture di alcune aziende locali.

Medagli d'argento a Vipiteno dove sono installati oltre 2400 mq di pannelli solari termici, 277 kW di fotovoltaico, ma anche altri tipi di impianti da fonti rinnovabili come eolico, mini idroelettrico, da biomassa collegati a reti di teleriscaldamento, biogas, geotermia a bassa entalpia. A Senigallia, che si è aggiudicata il terzo posto, sono installati invece 4 mila mq di pannelli solari termici e quasi 1 MW di fotovoltaico, distribuiti tra pubblici e privati. La particolarità di questo centro è che il regolamento edilizio prevede l’obbligo di installazione di pannelli fotovoltaici in tutte le nuove costruzioni. Quarto posto a Bolzano, dove i pannelli solari installati sono oltre 5.200 mq per il termico e 3.152 kW per il fotovoltaico, tutti installati sui tetti di abitazioni, edifici pubblici e aziende private. Qui il regolamento edilizio prevede l’obbligo di installazione di pannelli solari sia termici che fotovoltaici nelle nuove costruzioni e anche nelle ristrutturazioni.

Il responsabile Energia di Legambiente, Edoardo Zanchini, ha commentato così i risultati: “Torre San Giorgio, Vipiteno, Senigallia e Bolzano rappresentano la prova di come già oggi sia possibile avviare una vera e propria rivoluzione energetica incentrata sulle fonti rinnovabili . In questi comuni il contributo del solare termico e fotovoltaico ai fabbisogni delle famiglie ha già raggiunto risultati straordinari col doppio risultato di avere l’aria più pulita e minori costi in bolletta. E proprio le amministrazioni comunali possono svolgere un ruolo decisivo nella spinta alla diffusione del solare. Le migliori esperienze in Europa e in Italia sono infatti quelle dove gli Enti Locali hanno contribuito alla spinta delle energie pulite attraverso l’informazione dei cittadini, l’introduzione di regole semplici per i progetti, il coinvolgimento dei diversi attori del territorio, aziende, agricoltori, associazioni ”.

Francesca Mancuso



forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram