eolico sferico

Niente più turbine a pale? O-Wind Turbine promette di catturare vento da tutti gli angoli perché sferico, rivoluzionando l’eolico. Nicolas Orellana e Yaseen Noorani, studenti della Lancaster University (Regno Unito), sono stati insigniti per questo del prestigioso premio Dyson Award Uk.

Dispositivo che si adatta bene a contesti cittadini, dove spesso i palazzi ostacolano quelli classici nella ricezione del vento, la turbina sferica potrebbe diventare presto una valida alternativa, diventando l’apparecchiatura principe per il microeolico.

La sfera ha un unico asse di rotazione, quindi ruota solo in una direzione. Le sue dimensioni e la sua forma la rendono perfetta, promettono gli inventori, per la produzione di energia su piccola scala, anche come strumento di autoproduzione di energia di singoli abitanti degli appartamenti, magari posizionata fuori al balcone.

La struttura complessiva è apparentemente semplice: è una sfera con “ingressi” e “uscite” per l’aria, disseminate in tutta la superficie, in modo che possa captare vento da qualunque direzione e, in sua presenza, si crea una differenza di pressione che fa muovere il dispositivo.

La turbina ruota nello stesso senso su un asse fisso indipendentemente dalla direzione del vento e tale rotazione viene utilizzata per alimentare un generatore di elettricità, che può essere immessa nella rete nazionale, fornendo quindi incentivi finanziari agli utenti e migliorando la produzione di energia sostenibile della regione.

Inoltre, ruotando in un’unica direzione, ha bisogno di minore manutenzione rispetto alle comuni pale eoliche e risulta meno impattante anche a livello paesaggistico, nonché – ma tutto da dimostrare – forse meno pericolosa per la fauna, anche perché è pensata per uso cittadino, da posizionare sul balcone di casa propria o al limite a livello condominiale.

“O-Wind Turbine sfrutta i venti orizzontali e verticali senza richiedere cambi di direzione. Gli abitanti degli appartamenti potrebbero generare elettricità in modo efficiente / efficace / sostenibile e utilizzare in modo indipendente tariffe feed-in in quasi 80 Paesi si legge sul sito del premio.

In altre parole i produttori di elettricità, che potrebbero diventare comuni cittadini, potranno usufruire di incentivi, visto che a tutti gli effetti si tratta di una fonte rinnovabile e pulita e che l’energia in uscita da questi dispostivi può essere messa in rete.

Dopo diverse modifiche, è stato “licenziato” un prototipo di cartone da 25 cm, testato con asciugacapelli e ventilatori, dimostrando in un modo molto semplice la sua capacità di continuare a ruotare nella stessa direzione anche in caso di venti che cambiano rapidamente.

Ulteriori prototipi sono stati poi stampati in 3D per il test delle prestazioni nelle gallerie del vento dell’Università di Lancaster. Con risultati molto incoraggianti.

Leggi anche:

Roberta De Carolis

Foto: Dyson Award Uk 

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram