SunSaluter4 

Produrre acqua potabile utilizzando il fotovoltaico. Una necessità nei paesi laddove questa preziosa risorsa scarseggia, insieme all'elettricità, e nei quali il sole è invece abbondante. Si chiama SunSaluter e di recente è arrivato in finale nel The Tech Award 2015.

SunSaluter è formato da due parti: un sistema di rotazione che traccia il movimento del sole, seguendolo per produrre una maggiore quantità di energia elettrica, e un depuratore d'acqua in grado di produrre quattro litri di acqua potabile al giorno. Non tantissima ma comunque preziosa.

Combinando l'energia pulita e la raccolta delle acque in un unico semplice dispositivo, SunSaluter permette di avere acqua potabile senza produrre emissioni ma soprattutto portandola nelle zone del mondo che ne sono prive.

Un'avventura iniziata nel 2013, quando venne sviluppata la speciale tecnologia “tracker” che incrementava la produzione di energia del 30% facendo sì che il pannello fotovoltaico seguisse il sole per tutto il giorno. In questo modo, non solo veniva garantita una maggiore efficienza ma erano necessari meno pannelli.

SunSaluter

SunSaluter1

Il sistema, un vero e proprio inseguitore fotovoltaico, può essere integrato a qualsiasi pannello in maniera molto semplice, senza la necessità di particolari utensili. I pannelli solari vanno montati sul telaio rotante, poi a un'estremità è presente un peso mentre dall'altra si trova un “Waterclock”.

SunSaluter5

Non appena il contenitore con l'acqua si svuota, il pannello inizia a ruotare lentamente. L'utente può impostare la velocità con cui il Waterclock si svuota, controllando così il tasso di rotazione del SunSaluter.

SunSaluter2

Secondo i suoi ideatori, gli inseguitori solari convenzionali utilizzano sistemi elettronici complessi che li rendono più di 30 volte più costosi e soggetti a guasti. Ecco perché finora non hanno mai avuto successo nei paesi in via di sviluppo. 

SunSaluter3

Kit fai-da-te. Oggi SunSaluter è disponibile per l'acquisto in tutto il mondo. Viene fornito un vero e proprio Kit fai-da-te vista la facilità nel montaggio sia del sistema di rotazione che del depuratore. Il sistema è pensato per pannelli superiori a 40 watt, ma il rapporto costo-efficacia dipende soprattutto dal costo dei pannelli fotovoltaici nei vari paesi.

Rispetto a qualche anno fa, il design del sistema è leggermente cambiato. Oggi è ancora più facile da usare e i costi sono scesi del 50 per cento. In funzione ci sono 140 unità in 16 paesi ma l'obiettivo degli ideatori è quello di raggiungere quota 1.000 entro la fine di quest'anno e 10.000 entro la fine del 2016.

Francesca Mancuso

Foto: SunSaluter

LEGGI anche:

DAL GIRASOLE AL PANNELLO FOTOVOLTAICO A CACCIA DEL SOLE

WATERDROP: COME PRODURRE ACQUA POTABILE NEL DESERTO USANDO L'ENERGIA SOLARE

porta calcio decathlon 2018

Decathlon

Una porta da calcio per giocare in giardino tutto l'anno

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall'inquinamento quotidiano

banner guida pulizie

La guida alle pulizie eco

Tante informazioni, zero euro! Scaricala subito

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
seguici su instagram
guida pulizie
corsi greenme
whatsapp gratis