Centrale_Fotovoltaica_Montalto_di_CastroSi è aperto oggi a Roma, nello Spazio Etoile in piazza San Lorenzo in Lucina, RE-event, il primo evento interattivo sulle energie rinnovabili. Incontri, seminari, dibattiti e concorsi che uniranno professionisti del settore, istituzioni e semplici cittadini: tutto questo in una due giorni ricca di appuntamenti, promossa da Alarico ITCI Onlus.

RE-event è iniziato oggi con il primo incontro, dal titolo "Traguardi raggiunti e sviluppi futuri per le Energie Rinnovabili", alla presenza di rappresentanti delle maggiori istituzioni e di aziende che si occupano di energie rinnovabili. Il secondo incontro è invece previsto per domani, a partire dalle 10, e prevede due sessioni: "Giovani Energie Rinnovabili: educare al futuro" e "L'utilizzo delle fonti rinnovabili: la Tecnologia Solare Fotovoltaica" (ore 15.00).

Ma RE-event non è solo un luogo di discussione. È anche una mostra, Art'Ambiente, un progetto dell'Associazione Culturale Arte Continua che esibirà opere ispirate a temi ecologici e ambientali.


C'è poi il Premio Luce Naturale, un concorso per giovani fotografi italiani sul tema della luce naturale in contesti ambientali. Il concorso premierà tre giovani fotografi italiani (sulla base del loro cv artistico e del loro progetto di ricerca) che avranno la possibilità di risiedere per un mese presso il Centro Fotografico Scozzese STILLS (Edimburgo), da cui racconteranno quotidianamente su un blog la loro ricerca e la loro esperienza. Luce come fonte pulita quindi, ma anche come elemento imprescindibile per l'arte della fotografia.

Anche le scuole medie superiori del Lazio hanno in RE-event il loro modo per partecipare: si tratta di Io Mi Rinnovo, un concorso fotografico rivolto proprio a loro.

RE-event vuole essere dunque un punto di partenza per discutere (e far discutere) di una nuova filosofia energetica, che parta da elementi naturali come sole, vento e acqua per creare energia pulita e praticamente inesauribile, che vada pian piano a sostituire le attuali fonti tradizionali, quali gli idrocarburi liquidi e gassosi, il carbone, il nucleare.

 

Le due giornate saranno oltretutto anche l’occasione per inaugurare lo “switch-on” della centrale fotovoltaica di Montalto di Castro, il più grande impianto italiano per la generazione elettrica da energia solare. Costruita da SunRay Renewable Energy, uno dei principali produttori indipendenti di energia solare, e SunPower Corp. produttore di celle, moduli e sistemi fotovoltaici ad alta efficienza, la centrale di Montalto è stata allacciata alla rete il 30 novembre scorso. Produce energia sufficiente per 13.000 abitazioni ed evita l’emissione di 22.000 tonnellate di biossido di carbonio all’anno. SunRay conta inoltre di avviare nel nuovo anno un programma di educazione sull’energia rinnovabile per gli alunni delle scuole elementari e medie di Montalto di Castro.

Eleonora Cresci

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram