centrali nucleari cover

Reattori e centrali nucleari ormai in decadenza. Greenpeace è entrata in azione per denunciare la situazione degli impianti nucleari in Europa. Questa mattina 240 attivisti hanno partecipato alle proteste per evidenziare i rischi dell'invecchiamento degli impianti per la produzione di energia nucleare.

Le azioni degli attivisti di Greenpeace si sono svolte in Francia, Spagna, Svezia, Belgio e Paesi Bassi. La richiesta è forte e chiara: i Governi devono fermare gli investimenti sui reattori ormai in decadenza e devono impegnarsi ad investire in energie pulite e sicure. Soltanto in questo modo potranno raggiungere l'obiettivo UE del 45% di energia ricavata da fonti rinnovabili entro il 2030.

Greenpeace ha presentato proprio oggi "Lifetime extension of ageing nuclear power plants", il nuovo rapporto sulla durata delle vecchie centrali nucleari e sull'inizio di una nuova era di rischio. Il documento chiarisce lo stato degli impianti nucleari europei. Su 151 reattori nucleari operativi in Europa - esclusa la Russia - 67 hanno più di trent'anni, 25 più di trentacinque e 7 oltre quaranta.

L'età media di gran parte dei reattori nucleari europei è di 29 anni. Di norma, come sottolinea Greenpeace, il ciclo di vita di un reattore è di 30-40 anni. Si delinea dunque una nuova era di rischio di incidenti nucleari in tutta Europa, se i Governi continueranno a far funzionare i reattori ormai giunti al limite consentito.

GP0STO95G

"Tutti i leader europei, che a fine marzo si riuniranno durante il vertice di Bruxelles sulla politica energetica in Europa, dovranno assolutamente cogliere l'opportunità di mettere fine alla vita di questi pericolosi reattori e sostenere con forza e decisione l'obiettivo vincolante per accelerare l'uso delle energie rinnovabili" - ha dichiarato Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia.

GP0STO94J

GP0STO94T

Greenpeace chiede che questi reattori vengano chiusi subito e invita l'Autorità Europea per la regolamentazione sul nucleare a non estendere oltre il limite consentito la vita delle centrali. Ribadisce infine la richiesta ai Governi europei di intervenire per rispettare l'obiettivo del 45% di energie rinnovabili entro il 2030.

GP0STO92M

Leggi qui il rapporto di Greenpeace sulle centrali nucleari in decadenza.

Marta Albè

Fonte foto: greenpeace.org

Leggi anche:

Svezia: la centrale nucleare di Oskarshamn fermata dalle meduse

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram