Andrea Rossi

La fusione fredda di Andrea Rossi, a quanto pare, funziona. La Prometeon, società che si occupa della commercializzazione dei dispositivi nel nostro paese, ha diffuso la notizia che i test di validazione sull'Hot E-Cat condotti da parte di terze parti indipendenti si sono conclusi durante il weekend appena trasscorso.

Il reattore, basato su reazioni Lenr e sviluppato dalla Leonardo Corporation, sarebbe dunque in grado di fornire ad alte temperature (intorno ai 600 °C) grandi quantità di energia termica a fronte di modeste quantità di energia fornite in ingresso. I dati non sono ancora stati diffusi - saranno necessari mesi - ma i test avrebbero dimostrato quanto sostenuto da Rossi, che sul suo blog aveva lasciato trapelare in anteprima la notizia che da tempo attendeva: "I validatori mi hanno detto che anche l'ultimo test durato 120 ore ininterrotte è andato bene e che l'effetto è reale al di là di ogni ragionevole dubbio".

Da tempo Rossi era in attesa della conferma sul suo lavoro da parte di terze parti, nonostante fosse certo che i suoi reattori fossero in grado di funzionare per 8 mila ore in un anno mantenendo un coefficiente di prestazione COP medio pari a 6. Numerose erano state le critiche nei confronti dei dispositivi.

Svela la Prometeon che nel corso della lunga fase di validazione sono stati svolti dei test ripetuti sui tre reattori messi a disposizione dalla Leonardo Corp, sono state effettuate accurate misurazioni da parte di 11 persone, tra professori di fisica ed esperti, appartenenti a quattro Università di Paesi diversi. In questo lasso di tempo, i validatori indipendenti hanno avuto la possibilità di effettuare qualsiasi tipo di misurazione volessero sui reattori con una sola limitazione: il divieto di aprire i reattori, protetti da segreto industriale.

Il direttore commerciale di Prometeon, Aldo Proia, che ha già avviato le vendite degli E-Cat industrali, ha commentato: "La validazione effettuata da terze parti indipendenti, pur essendo in sostanza una conferma di quanto misurato in precedenza da Rossi nei suoi test, ha una finalità scientifica, ma non è difficile immaginare che possa avere presto un impatto notevole sia sul mondo dell'energia che sui mercati finanziari".

Ma cosa ci sarà davvero dentro la 'scatola magica' di Rossi?

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- Fusione fredda: l’E-cat presentato al convegno di Pordenone. Intervista esclusiva ad Aldo Proia

- Fusione fredda: un E-cat per alimentare auto elettriche?

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram