Vetbus: a Istanbul veterinari girano in pullman per curare cani e gatti randagi della città

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cani e gatti randagi coccolati da veri e propri professionisti in clinica veterinaria mobile. Accade a Istanbul, dove da un po’ di tempo sta girando per le strade Vetbus, un autobus sul quale un team di veterinari offre servizio di assistenza (sovvenzionato dal comune) per gli animali di strada in difficoltà. Tutto anche attraverso un costante utilizzo dei social.

Tramite Twitter e Facebook, infatti, veterinari della Istanbul Buyuksehir Belediyesi, la città metropolitana di Istanbul, indicano quotidianamente dove interverranno. Sarà lì che i cittadini potranno portare i randagi per garantirne una cura. Di solito, i medici sostano in un distretto per una settimana, in modo che le persone abbiano il tempo di segnalare le situazioni più gravi o di portare gli animali in sofferenza direttamente al bus.

Un progetto che è iniziato come un esperimento e che ormai è diventato reale ed efficientissimo: gli amici a quattro zampe meno fortunati ricevono non solo una buona dose di coccole, ma anche i trattamenti più disparati, dalle vaccinazioni alle sterilizzazioni agli interventi chirurgici più delicati.

vetbus istanbul

Cani e gatti che un proprietario non ce l’hanno, non hanno un tetto né la ciotola sempre piena, possono così ricevere un po’ di attenzioni e riacquistare un po’ di fiducia nel genere umano.

L’iniziativa pare stia riscuotendo un discreto successo. Sul loro account Twitter, i veterinari della IBB raccontano che dal 5 al 18 agosto, i giorni più difficili anche per i randagi dei nostri centri urbani, il Vetbus ha eseguito più di 5mila operazioni, interventi chirurgici e trattamenti meno complessi, 1.161 vaccinazioni, 1.035 installazioni di microchip e 356 sterilizzazioni.

vetbus istanbul

Numeri davvero da capogiro e un progetto davvero lodevole! Che ne pensate se si mutuasse anche nelle nostre città?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook