Questi pensionati si incontrano ogni domenica per pulire insieme la loro città

Ripuliamo l'ambiente

Contro l’inciviltà e il degrado, un gruppo di volontari si ritrova ogni settimana per ripulire parchi e giardini della propria città da sporcizia e rifiuti.

Succede a Montemurlo, piccola cittadina in provincia di Prato, dove una decina di amici si incontra ogni domenica mattina da un mese e mezzo con l’obiettivo di liberare gli spazi verdi pubblici dall’immondizia.

Di fronte ai rifiuti abbandonati dai cittadini poco educati, il gruppo di amici ha deciso di fare qualcosa di concreto anziché limitarsi a lamentarsi.

Così, armati di sacchi neri, guanti e di un profondo senso civico, i montemurlesi hanno deciso di impegnarsi in prima persona per combattere l’inciviltà e la maleducazione di chi non si fa scrupoli ad abbandonare bottiglie, cartacce, mozziconi di sigarette e altri rifiuti.

I cittadini di Montemurlo hanno iniziato la loro avventura ripulendo un’area riservata ai cani, per poi spostarsi in altre aree verdi pubbliche le settimane successive: ogni domenica decidono tutti insieme quale nuova zona del territorio ripulire, coordinandosi sul gruppo creato su Facebook per l’occasione.

Oltre a offrire un servizio utile alla collettività sotto molti punti di vista, trovarsi per ripulire parchi e giardini della propria città è anche un modo per socializzare, divertirsi e passare qualche ora in compagnia in modo costruttivo.

Il gruppo è eterogeneo e ne fanno parte lavoratori, casalinghe e pensionati: chiunque lo desideri, può unirsi a loro e fare nuove amicizie mentre dà una mano all’ambiente.

Una splendida iniziativa che denota grande amore e rispetto per l’ambiente e per il territorio e che si spera possa sensibilizzare ed essere d’esempio per altri cittadini, anche in Comuni diversi.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Photo credit Ripuliamo l’ambiente

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

tuvali
seguici su Facebook