A Bergamo arrivano le mappe tattili per turisti non vedenti o ipovedenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bergamo, una città a misura di turisti, anche non vedenti. Da ieri infatti sono a disposizione mappe turistiche tattili destinate a non vedenti o ipovedenti, in modo da garantire a tutti la possibilità di conoscere la città e di garantire autonomia negli spostamenti anche a chi vuole visitare Bergamo ma ha difficoltà visive.

Si tratta di una delle prime città a sperimentare questo tipo di servizio. Le speciali mappe permetteranno ai turisti non vedenti di visitare e conoscere le attrazioni e i luoghi principali di Bergamo.

Un progetto nato dopo oltre 6 mesi di lavoro in collaborazione con l’Unione Nazionale Ciechi e Ipovedenti. A produrre le mappe è stata lazienda Happy Vision.

Si tratta di un’iniziativa di straordinario valore soprattutto se inscritta nel percorso di crescita della vocazione turistica della nostra città, che da domani si dimostra accogliente anche nei confronti di visitatori ipovedenti o non vedenti” sottolinea l’Assessore alla cultura del Comune di Bergamo Nadia Ghisalberti.

Le mappe

In tutto si tratta di 8 mappe tattili nelle quali è articolato un percorso ideale che collega la stazione ferroviaria a Bergamo Alta. In esse sono presenti tutti i luoghi principali della città ma anche monumenti, fontane, edifici in rilievo per agevolarne l’identificazione sia in braille per i non vedenti che con caratteri molto grandi per gli ipovedenti.

Saranno a disposizione presso l’infopoint del Comune.

Le aree di interesse vanno dal piazzale della stazione al centro città (piazza Pontida e via XX Settembre, ma anche l’area del Centro Piacentiniano e del Teatro Donizetti) e a Bergamo Alta, dove alcune mappe segnaleranno sia i monumenti che i punti di interesse sulle Mura patrimonio UNESCO, con un focus su piazza Duomo.

Mappa fissa tattile

Oltre alle mappe da portare con sé, nell’infopoint di piazzale Marconi è stata installata anche una mappa fissa tattile, una vera e propria immagine integrata di tutta la città di Bergamo.

Non si tratta della prima città ad avere le mappe in Braille. Anche Venezia, grazie a Lettura Agevolata ha delle mappe tattili volte ad agevolare la conoscenza della morfologia e del territorio. Le mappe della città lagunare possono essere scaricate online ed essere restituite a rilievo grazie alla tecnica su carta a microcapsule.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook