Le 10 città dove si vive meglio al mondo (e quelle dove si vive peggio)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vienna si conferma per il secondo anno consecutivo la città dove si vive meglio al mondo, lo ha stabilito il nuovo report dell’Economist Intelligence Unit, che ha intervistato 140 città per arrivare a stilare il noto Global liveability Index 2019

Subito dopo Vienna, che si è conquistata 99,1 punti su 100, arriva Melbourne con 98.4 punti grazie a sanità, infrastrutture e istruzione ottimali. Melbourne, prima di essere superata da Vienna nel 2018, aveva mantenuto il primato per ben 7 anni consecutivi.

In Australia ottime posizioni anche per Sidney, al terzo posto grazie agli sforzi fatti per affrontare i cambiamenti climatici e al miglioramento sul fronte culturale, e per la città di Adelaide, al decimo.

Mentre per quanto riguarda l’Europa, dopo la capitale austriaca, compare solo Copenaghen in Danimarca, al nono posto grazie alle eccellenti infrastrutture e all’ottima assistenza sanitaria, per non parlare della vocazione green dovuta al largo impiego di biciclette come mezzo di trasporto.

I punteggi vengono assegnati tenendo conto di una serie di fattori, tra cui sanità, istruzione, infrastrutture ma anche attenzione all’ambiente e alla cultura e Vienna, evidentemente, si è dimostrata in tal senso la città migliore.

Ecco la classifica completa delle 10 città dove si vive meglio secondo l’Economist Intelligence Unit:

  1. Vienna, Austria
  2. Melbourne, Australia
  3. Osaka, Giappone
  4. Calgary, Canada
  5. Sydney, Australia
  6. Vancouver, Canada
  7. Toronto, Canada
  8. Tokyo, Giappone
  9. Copenhagen, Danimarca
  10. Adelaide, Australia

Città più vivibili del mondo

Le città dove si vive peggio

D’altra parte una serie di città hanno visto diminuire drasticamente i propri punteggi, per esempio Parigi in Francia a causa delle proteste in corso, mentre nei paesi dei mercati emergenti i punteggi di alcune metropoli si sono abbassati per via degli effetti dei cambiamenti climatici, come nel caso de Il Cairo in Egitto e di Nuova Delhi in India, entrambi peggiorati a causa di una pessima qualità dell’aria.

Negli ultimi tempi è invece diminuita, in generale, la paura del terrorismo che aveva allontanato molte persone da numerose città considerate a rischio.

Agli ultimissimi posti della classifica compaiono diverse città africane, come Dakar, Tripoli, Doiala, Algeri, Harare, Lagos, oltre che Dhaka in Bangladesh, Damasco in Siria, Karachi in Pakistan, Port Moresby in Papua Nuova Guinea.

Ma per quanto riguarda il punteggio medio di vivibilità delle città prese in esame c’è una buona notizia perché è aumentato di 0,5 punti percentuali.

Scarica il ireport_citta_piu-vivibili

Laura De Rosa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook