“Case a 1 euro”: boom di richieste per il fiabesco borgo di Oyace, in Valle d’Aosta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche l’incantevole borgo valdostano di Oyace aderisce al progetto “Case a 1 euro” e il comune ha già riscosso un successo inaspettato. In questi giorni stanno fioccando le richieste, che arrivano da varie regioni italiane ma anche dall’estero. Tanti sperano di fuggire dal caos delle città per rigenerarsi tra le montagne.

L’iniziativa “Case a 1 euro”, volta al recupero degli immobili abbandonati, è stata lanciata qualche giorno fa dal dal paese della Valle d’Aosta ed è ancora nella sua fase iniziale.

“Al momento non ci sono ancora case disponibili, quindi non c’è ancora un catalogo con le proposte” spiega la sindaca Stefania Clos. Ma è già boom di richieste, come riferito dalla prima cittadina: “Ci hanno scritto dall’Argentina, abbiamo ricevuto chiamate dalla Sicilia, da Lecco, Como, Milano”.

Oyace: un paradiso, immerso tra boschi e montagne, da riscoprire

L’affascinante borgo di Oyace sorge a poco meno di 1400 metri di quota nella Valpelline e conta circa 200 abitanti. Attraverso il progetto “Case 1 un euro”, il primo del genere in Valle d’Aosta, il Comune punta a valorizzare il borgo, favorendo l’insediamento abitativo di famiglie e rilanciando le attività turistico-ricettive, i negozi e le botteghe artigianali.

“Spesso gli immobili in disuso o fatiscenti entrano nel dimenticatoio dei proprietari, che in alcuni casi sono anche numerosi. Vogliamo aiutarli a ‘disfarsene’, vendendoli al prezzo simbolico di un euro. Allo stesso tempo, miriamo a riqualificare il Comune” spiega la sindaca.

Insomma, grazie al progetto questo piccolo angolo di paradiso incastonato tra le montagne potrebbe rivitalizzarsi molto presto!

Per avere ulteriori informazioni sull’iniziativa “Case  a 1 euro”, è possibile consultare il sito del Comune di Oyace.

Fonte: Comune di Oyace/Ansa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook