Lubiana

È Lubiana la capitale verde europea per il 2016. Ieri il Commissario europeo per l'Ambiente, Janez Potočnik, ha premiato la città per le strategie improntate sulla sostenibilità, per il cambiamento in positivo del sistema dei trasporti e per la sensibilizzazione ambientale dei cittadini.

La città slovena ha battuto le altre quattro candidate, Essen, Nijmegen, Oslo e Umeå. La giuria però ha premiato Lubiana per il modo in cui è riuscita ad attuare la sua strategia improntata alla sostenibilità, la cosiddetta “Vision 2025” che coniuga il programma di protezione ambientale, il Piano di Mobilità Sostenibile, il Piano d'azione per l'energia sostenibile e la strategia dell'elettromobilità. Tanti settori con un unico obiettivo: ridurre l'inquinamento e favorire uno stile di vista sostenibile.

In questo senso, Lubiana ha compiuto progressi significativi. Qui i trasporti sono radicalmente cambiati negli ultimi dieci anni. Se prima la capitale slovena era invasa dalle auto, adesso esse hanno lasciato il posto alle alternative eco-compatibili. Solo per dare un'idea, lo scorso anno Lubiana ha modificato il flusso di traffico all'interno della città per limitare auto e moto e dare la precedenza ai pedoni, ai ciclisti e al trasporto pubblico.

In crescita anche la bicicletta, con oltre 1,6 milioni di viaggi col bike sharing del 'BicikeLJ' dal 2011. Ma non è tutto. I piani di trasporto futuri prevedono obiettivi ancora più importanti, che mirano a rendere pari le quote di trasporti pubblici, traffico non motorizzato e veicoli privati entro il 2020.

Il premio European Green Capital Award mira a rendere le città luoghi più piacevoli in cui vivere e lavorare. Il Premio viene assegnato ogni anno a una città europea che ha raggiunto elevati standard ambientali e che si è impegnata per il futuro con obiettivi ambiziosi. Le città candidate vengono valutate in base a 12 aree: il cambiamento climatico: mitigazione e adattamento, trasporti locali, aree urbane verdi che incorporano l'uso sostenibile del territorio, natura e biodiversità, qualità dell'aria, qualità dell'ambiente acustico, produzione e la gestione dei rifiuti, gestione delle acque, trattamento acque reflue, ecoinnovazione e occupazione sostenibile, rendimento energetico e gestione ambientale integrata.

L'iniziativa è stata molto importante per la diffusione dei messaggi 'verdi' in tutta Europa, ma è stata molto di più di un'iniziativa di comunicazione. Un catalizzatore in molte città, che ha spinto in avanti i cambiamenti e le trasformazioni che avrebbero forse preso un paio di anni in più e le iniziative che contribuiranno ad accelerare la transizione verso un'economia più verde e più sostenibile in tutta l'UE,ha detto il Commissario europeo per l'Ambiente Janez Potočnik ieri in occasione della premiazione, a Copenaghen, città attualmente in carica.

Prima di Lubiana, ecco quali sono state le altre capitali green europee: nel 2015 il riconoscimento è toccato a Bristol, nel 2014 a Copenhagen, anche se Torino era tra le candidate, nel 2013 è stata Nantes, nel 2012 Vitoria-Gasteiz, nel 2011 Amburgo e nel 2010 Stoccolma.

Francesca Mancuso

Foto: Wiki

LEGGI anche:

European Green Capital 2015: è Bristol la capitale più verde

Capitale Verde dell'Europa 2014: ecco le tre finaliste

Torino si candida a diventare la città più green d'Europa per il 2014

European Green Capital 2014: è Copenhagen la città più verde d'Europa

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram