@lenor/123rf

Allo zoo di Atlanta 13 gorilla sono risultati positivi al Covid-19 (probabilmente contagiati da un custode)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non solo umani. Cresce il numero di casi di Covid-19 tra gli animali. È di questi ultimi giorni la notizia dei 13 gorilla risultati positivi al virus. A comunicarlo lo zoo di Atlanta, dove “vivono” i primati insieme a leoni, panda e tante altre specie strappate dai loro habitat. Tra i gorilla ammalati c’è anche Ozzie, un esemplare maschio di 60 anni considerato particolarmente a rischio.

Come spiega attraverso un post su Facebook lo staff della struttura della Georgia, gli animali hanno iniziato a mostrare sintomi riconducibili al Coronavirus, tra cui tosse, raffreddore e perdita dell’appetito. Così, i veterinari dello zoo hanno deciso di sottoporli al tampone che ha confermato i sospetti 

A quanto pare, a contagiare i 13 gorilla sarebbe stato un custode della struttura, vaccinato contro il Covid ma asintomatico. Secondo quanto riferito dallo zoo, l’uomo indossava i dispositivi di produzione individuale. Ma, evidentemente, ciò non è bastato ad evitare il contagio.

Le squadre stanno monitorando attentamente i gorilla colpiti e sperano che si riprendano completamente. Stanno ricevendo le migliori cure possibili e noi siamo disposti a fornire ulteriori terapie di supporto qualora dovessero essere necessarie – ha dichiarato Sam Rivera, veterinario senior dello Zoo di Atlanta – Siamo molto preoccupati che si siano verificati questi contagi, soprattutto dato che i nostri protocolli di sicurezza (relativi alle grandi scimmie e altre specie animali sensibili) sono stati estremamente rigorosi da quando è scoppiata la pandemia. 

Lo zoo ha anche annunciato che procederà con le vaccinazioni non soltanto per gorilla e orangotanghi, ma anche per altre specie come tigri e leoni. È bene sottolineare che al momento non vi è alcuna prova scientifica che gli animali possano trasmettere il virus all’uomo, mentre il contrario è possibile come confermano i casi avvenuti allo zoo di Atlanta e non solo. 

Già lo lo scorso febbraio otto gorilla dello zoo di San Diego hanno contratto il Covid-19 e fortunatamente sono guariti nel giro di qualche settimana. Ma gli epiloghi tristi non sono mancati. Qualche mese fa in uno zoo indiano 9 leoni sono risultati positivi al virus e una leonessa è deceduta. 

Una cosa è certa: se i poveri gorilla e gli altri animali non fossero stati rinchiusi in uno zoo, sarebbero stati più felici e la loro salute non sarebbe stata messa a rischio dal Covid, trasmesso dall’uomo. 

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Zoo Atlanta

Leggi anche:

 
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook