I 14 Pinguini tornati in libertà, il commovente ritorno in natura

AAA, cercansi volontari per salvare l’orso marsicano d’Abruzzo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il WWF cerca volontari per salvare l’orso marsicano, simbolo dell’Abruzzo, dall’estinzione. Sono solo 50 gli esemplari della specie rimasti in vita. 

L’orso bruno marsicano (Ursus arctos marsicanus) è una sottospecie animale esclusiva dell’Italia centrale. Di peso stimato fra i 140 e i 210 kg, con una lunghezza massima di 180 cm, può arrivare a vivere fino a 35-40 anni. Vive nei boschi, alla ricerca di ambienti silenziosi e tranquilli, ma non è raro trovarlo anche nelle praterie di alta quota o a fondovalle: essendo onnivoro, riesce ad adattarsi a diversi tipi di habitat. 

Purtroppo però, la sopravvivenza dell’intera specie è in pericolo: ad oggi, secondo le stime, sono solo 50 gli individui rimasti. Il WWF, come già da alcuni anni, scende in campo per salvare dall’estinzione il simbolo dell’Abruzzo. C’è tempo per salvare gli ultimi esemplari rimasti di questa sottospecie unica al mondo, e ancor meno per consentire la riproduzione e la diffusione sul territorio di questo bellissimo animale. 

L’iniziativa, nata nel 2019, si chiama Orso2x50 e ha come ambizioso obiettivo quello di raddoppiare il numero di esemplari della specie entro il 2050. Per questo sono stati organizzati comizi, sit-in, flash mob e altre iniziative di sensibilizzazione, per coinvolgere più persone possibili a dedicare un po’ del proprio tempo libero per azioni concrete in difesa di questa specie.

Ad oggi sono state istallate 4 porte in ferro a protezione di pollai (3 a Gioia dei Marsi e 1 a Goriano Sicoli) grazie ai fondi A.P.A. PATOM 2019-2021 e della Legge regionale 15/2016, consegnati dalla Regione Abruzzo alla Riserva “Gole del Sagittario” proprio per intervenire sul territorio regionale con azioni mirate a mitigare il conflitto tra attività antropica e Orso – spiega l’associazione.

Inoltre, nell’ultimo anno (malgrado le difficoltà dovute alla pandemia) sono stati installati cinque recinti elettrificati mentre altri otto saranno montati nei prossimi giorni nei Comuni di Prezza, Goriano Sicoli, Pescina, Collarmele, Celano e Cocullo.

Come diventare volontari per gli orsi d’Abruzzo

Per fare tutto questo, sottolinea il WWF, c’è bisogno della disponibilità e del lavoro concreto dei volontari che mettono a disposizione tempo ed energie per la salvaguardia dell’orso bruno. Diventare volontario per l’Orso e contribuire al salvataggio della specie è molto semplice. Basta scrivere una mail all’indirizzo del WWF Abruzzo: abruzzo@wwf.it. Tutti saranno registrati in un elenco e contattati in base alle attività consentite nella fase di ripartenza.

locandina orso WWF

La locandina dell’evento (@WWF)

Fonte: WWF / Parco Nazionale d’Abruzzo

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook