@Shepreth Wildlife Par/123rf

Veterinari salvano l’occhio di una tigre di Sumatra grazie ad un intervento unico al mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ratna è una tigre di Sumatra di 17 anni che ha rischiato seriamente di perdere un occhio. Per salvarlo, due veterinari hanno deciso di portare a termine un’operazione chirurgica delicatissima, che non era mai stata eseguita finora sui grandi felini. Grazie alla loro intraprendenza e abilità, Ratna è già sulla via della guarigione. 

La tigre, che vive allo Shepreth Wildlife Park, vicino Cambridge (dove trascorrerà gli ultimi anni della sua esistenza) era stata già sottoposta ad un intervento di asportazione della cataratta nel 2019. Ma il personale della struttura si poi è accorto che il suo occhio sinistro si stava deteriorando e che era affetta da un’ulcera corneale. Così, i veterinari hanno deciso di operarla, ma il primo intervento – eseguito lo scorso febbraio – si è rivelato inutile e l’occhio ha continuato a peggiorare visibilmente. 

Leggi anche: La leonessa salvata dallo zoo degli orrori operata per l’infezione causata da anni di incroci tra consanguinei

Non restava, quindi, che tentare un’operazione estremamente delicata che i veterinari non avevano mai eseguito su grandi felini come le tigri. A riuscire nell’impresa il dottor David Williams del Queen’s Veterinary School Hospital dell’Università di Cambridge e il dottor Steve Philp dell’International Zoo Veterinary Group. L’intervento è durato 30 minuti. 

“C’era un danno notevole alla cornea che in qualsiasi gatto domestico avrebbe richiesto cure oculistiche intensive, quindi abbiamo deciso che la migliore strategia restava operare per posizionare un innesto di congiuntiva sulla parte anteriore dell’occhio” chiarisce il dottor Williams.

“Non credo che nessuno l’abbia mai fatto prima su questa specie” – spiega il dottor Williams, che ha aggiunto che la tigre non riusciva più a vedere in quelle condizioni ed era in preda a forti dolori. – “Era un orrendo pasticcio, ma la cosa fondamentale è aver salvato l’occhio stesso”.

Una storia a lieto fine per Ratna. Peccato, però, che l’animale non viva nel suo habitat naturale insieme ai suoi simili, ma in un parco con altri esemplari in via d’estinzione.

Fonte: Shepreth Wildlife Park

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook