Uccide giraffa nera e regala il cuore al marito: l’orrore senza fine della giovane cacciatrice di trofei

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ha ucciso una giraffa nera per poi prelevarne il cuore e donarlo al marito in occasione di San Valentino. Purtroppo questa non è la scena di un racconto macabro, ma ciò che è accaduto qualche giorno fa in Sudafrica. A compiere il crudele gesto la nota cacciatrice di trofei Merelize van der Merwe, che ha poi pubblicato sui social le immagini della povera giraffa morta e in cui tiene tra le mani il cuore della giraffa, ancora impregnato di sangue. Un orrore senza fine.

La giovane donna ha raccontato su Facebook l’intera vicenda, spiegando che sognava da tempo di uccidere un esemplare di giraffa nera e che, grazie ad un suo amico e al supporto di suo marito, è finalmente riuscita a coronare il suo sogno.

“Due settimane fa un caro amico Chrisjan Bakker mi ha contattata per la mia richiesta legata ad una vecchia giraffa nera e non riuscivo a credere ai miei occhi. Un esemplare grande e nero, talmente vecchio che aveva superato il suo tempo e il proprietario non sapeva se avrebbe vissuto altri 3 mesi!!!.” – racconta la cacciatrice di trofei. – “Mio marito aveva prenotato un viaggio per noi nel palazzo della città sperduta a Sun City per il nostro weekend di San Valentino, ma i nostri piani sono cambiati rapidamente. Il mio meraviglioso marito sapeva che questo era il mio sogno. Mi sono sentita come una bambina per 2 settimane e ho contato i giorni. In seguito sono stato inondata di emozioni, mentre aspettavo da anni di avere questa opportunità!”.

L’ennesimo animale ucciso dalla cacciatrice di trofei

Il 14 febbraio, in occasione di San Valentino, Merelize ha condiviso su Facebook un paio di scatti in cui esibisce trionfante il cuore della giraffa uccisa, accompagnati dalla didascalia ” Ti sei mai chiesto quanto è grande il cuore di una giraffa? Sono assolutamente al settimo cielo con i miei GRANDI regali di San Valentino!”.

Un paio di giorni dopo sul suo profilo Facebook è apparso un filmato in cui si vedono due uomini che sezionano il cuore della giraffa. Il tutto è accompagnato da una lunga spiegazione scientifica di Merelize sulle parti dell’organo e il suo funzionamento. La donna ha anche aggiunto che il video è stato girato per un progetto scolastico destinato ad alcuni studenti sudafricani.

Purtroppo, l’uccisione della povera giraffa nera è soltanto l’ennesimo gesto disumano compiuto dalla giovane cacciatrice di trofei. La sua bacheca Facebook, infatti, è piena di frasi e foto che celebrano la caccia come se fosse la sua missione di vita. “Cacciare non è semplicemente qualcosa che faccio, è ciò che sono” dichiara Merelize van der Merwe.

E a chi critica la sua “attività”, la donna risponde con frasi forti e velate minacce come questa:

Per Merelize la caccia non è altro che uno sport nobile ed utile, che aiuta a risollevare l’economia del Sudafrica e toglie dalla circolazione gli esemplari ormai troppo anziani, come la giraffa nera morta qualche giorno fa.

E a farne le spese sono i poveri animali in via d’estinzione, come elefanti, giraffe e rinoceronti, che ancora una volta devono fare i conti con l’assurda malvagità dell’uomo.

Fonte: Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook