Tornado in Oklahoma: storie di animali che riabbracciano i padroni (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La storia di Susie ha commosso l’America. Anche questa cagnetta, infatti, ha rischiato di morire durante il tornado che ha stravolto l’Oklahoma, uccidendo 24 persone, tra cui nove bambini . L’hanno trovata ricoperta di fango tra le macerie. Se ne stava seduta in un punto preciso e non aveva alcuna intenzione di andare via.

Chi l’ha salvata, all’inizio ha pensato che fosse solo spaventata e stravolta. Invece, qualche giorno dopo, si è fatta largo un’ipotesi molto più straziante, dopo che proprio in quel punto è stato ritrovato un corpo di un uomo, rimasto ucciso dall’incredibile forza della natura che ha distrutto la sua casa. Si trattava forse del suo proprietario? L’Oklahoma County Sheriff’s Office aveva pubblicato, nel frattempo, una sua foto sul suo account Twitter: “è spaventato, ma questo cucciolo è sopravvissuto”, spiegava il tweet, nella speranza che qualcuno la riconoscesse.

I volontari hanno portato la piccola Susie in un rifugio e hanno iniziato a predisporre l’adozione. Ma una donna ha risposto sulla pagina facebook dello sceriffo: aveva riconosciuto nel cane salvato di cui parlavano tutti i media il quattro zampe di suo fratello.“È il cane mio fratello Curtis. E lui è vivo! L’unico motivo per cui non sta bene è che è alla ricerca disperata di Susie”, ha scritto.

cane oklahoma

Da qui al lieto fine il passo è stato breve: la sopravvissuta è stata riconsegnata alla sua famiglia. E sono in molti gli animali domestici colpiti dal tornado fortunati, che hanno potuto riabbracciare i loro cari grazie a internet, ai volontari e a tanta, tanta fortuna.

Come dimostra la storia di un’anziana signora superstite, Barbara Garcia, che ha ritrovato in diretta televisiva il suo cane. La giornalista che la sta intervistando a un certo punto nota qualcosa tra le macerie: “il cane”, esclama. Nemmeno a dirlo, il video è già viral:

Roberta Ragni

Fonte e foto

LEGGI anche:

Oklahoma City: il tornado fa strage di bambini, 20 vittime. 91 il bilancio totale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook