Morta una delle ultime 4 tartarughe Yangtze. A rischio anche le giganti del Nicaragua

tartarughe

Erano rimaste solo in 4 le tartarughe Yangtze, tra le più rare al mondo, ma purtroppo ad oggi sono diventate 3, dato che un esemplare è morto in questi giorni in Cina. Anche le tartarughe liuto in Nicaragua si trovano in grave difficoltà a causa dell’attività umana.

Le tartarughe dal guscio molle gigante Yangtze sono una specie ormai in via di estinzione. Si tratta di una rarissima tartaruga della famiglia dei Trionichidi che vive nell’acqua fangosa e può pesare fino a 90 kg. Originaria di Cina e Vietnam è conosciuta anche con il nome scientifico di Rafetus swinhoei.

Una femmina di tartaruga di questa specie è morta nello zoo di Suzhou nel sud della Cina. Gli esperti avevano cercato di inseminare artificialmente l’esemplare, che aveva più di 90 anni, per ben 5 volte per cercare di farla riprodurre e tentare così di salvare la specie. Purtroppo, però, l’impresa non è riuscita.

Attualmente si stanno studiando le cause della sua morte e un campione del tessuto ovarico della tartaruga è stato raccolto per ricerche future.

Ad oggi si contano sulla punta delle dita di una sola mano le tartarughe Yangtze rimaste. Un maschio si trova nello stesso zoo cinese dove si è verificata la morte dell’esemplare femmina mentre altre due tartarughe vivono allo stato selvatico in Vietnam. Dato che, per natura, questa tartaruga sfugge l’uomo, non è stato possibile identificare il genere dei due esemplari che vivono in natura.

La specie è gravemente minacciata da caccia, pesca eccessiva oltre che dalla distruzione del suo habitat naturale. Purtroppo, però, non è la sola che sta rischiando molto, in grave difficoltà ci sono anche le tartarughe liuto che si trovano in Nicaragua presso la riserva di Chacocoente.

Un’altra specie a rischio: la tartaruga liuto in Nicaragua

L’assenza di tartarughe in Nicaragua e precisamente nella riserva di Chacocente, sta destando molta preoccupazione. Quest’anno non sono previste nuove nascite in questo luogo protetto e la specie continua ad affrontare le minacce del bracconaggio e del riscaldamento dei mari.

La tartaruga liuto (Dermochelys coriacea) è la più grande tartaruga marina al mondo. Ogni anno, da novembre a marzo, esemplari di questa specie arrivano sulle rive appartate della riserva naturale del Río Escalante Chacocente, sulla costa del Pacifico del Nicaragua, per deporre le uova. Un luogo dove si sentono sicure per poter far nascere i piccoli.

Quest’anno, però, neanche una tartaruga è arrivata e in Costa Rica e in Messico si sono registrati forti cali negli avvistamenti di queste enormi animali.

Purtroppo, anche questa specie è seriamente minacciata dall’attività umana (pesca illegale ma anche bracconaggio delle uova considerate una prelibatezza) e la popolazione di tartarughe liuto nel Pacifico orientale è considerata in pericolo di estinzione.

Quante altre specie animali dovremmo perdere prima di fare qualcosa?

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

corsi pagamento

seguici su facebook