La più grande colonia di tartarughe marine del mondo si dirige verso il sito di nidificazione in Australia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Uno spettacolo davvero suggestivo quello pubblicato dal governo del Queensland, i ricercatori con l’ausilio di un drone sono riusciti a catturare la migrazione di oltre 64mila tartarughe marine in via d’estinzione, mentre da Raine Island, un’isola settentrionale della Grande barriera corallina arrivano proprio a nord del Queensland.

Australia magica e in un mare cristallino c’è la colonia di tartarughe versi più grande del mondo che si fa strada verso la riva per deporre le uova. I siti di nidificazione di questa specie si chiamano rookery e lungo la barriera corallina ce ne sono ben 18. I ricercatori hanno filmato i loro spostamenti perché come dicevamo, questa specie è in via d’estinzione, anche se i numeri potrebbero ingannare. Questi bellissimi animali purtroppo sono sempre più vittima di pescatori e plastica. Da anni, i ricercatori di Raine Island studiano i loro spostamenti e i risultati sono sorprendenti perché sembra proprio che ci siano buone speranze per la sopravvivenza della specie.

Andrew Dunstan del Dipartimento dell’Ambiente e della Scienza (DES) e autore principale dello studio spiega che: “grazie ai nuovi metodi di rilevamento è possibile fare dei monitoraggi senza creare alcun disturbo alle tartarughe verdi che prima venivano pitturate sul guscio mentre nidificavano”. Parliamo comunque di pittura non tossica che andava via in un paio di giorni.

Guardate che meraviglia:

“Da una piccola barca, abbiamo quindi contato tartarughe dipinte e non dipinte, farlo è stato difficile e sicuramente il numero non è preciso. Ma con il drone, il risultato è stato straordinario”, dice ancora.

I ricercatori quindi hanno stimato che la popolazione è di 64mila tartarughe. Nel filmato si possono vedere migliaia di loro che si fanno strada attraverso l’oceano fino alle coste sabbiose dell’isola. La specie può affrontare lunghe migrazioni dai loro siti di alimentazione ai terreni di nidificazione, con accoppiamenti che si verificano ogni due o quattro anni. Le femmine spesso scelgono la stessa spiaggia in cui nidificano le loro madri, il che potrebbe spiegare perché Raine Island è la patria di così tante tartarughe verdi. Le femmine scavano una fossa nella sabbia con le pinne prima di riempirla con 100-200 uova che si schiudono dopo circa due mesi.  Il momento più pericoloso della loro vita è durante il viaggio dal nido al mare, poiché durante quel periodo diventa un bersaglio facile per predatori, come granchi e stormi di gabbiani. “Questa ricerca è di primaria importanza per la comprensione e la gestione della popolazione vulnerabile delle tartarughe verdi”, chiosa il ricercatore.

Fonte: Queensland governament

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook