Un tappeto di meduse avvistato a Trieste: migliaia di esemplari “assembrati”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Spettacolo mozzafiato nelle acque di Trieste, che questa mattina sono state letteralmente invase dalle meduse, trascinate dalle correnti. Tanti i cittadini che hanno immortalato il tappeto rosa pallido formato da migliaia di esemplari di medusa tra il molo Audace e la Stazione marittima, di fronte alla centralissima Piazza Unità d’Italia. Come spiegato dagli esperti, si tratta della specie Rhizostoma pulmo, meglio conosciuta con il nome di polmone di mare (o dama del mare) e che vive principalmente nel mare Adriatico. 

Nel giro di qualche ora sono comparsi diversi scatti sui social e qualcuno ha voluto ironizzare sull’assembramento (concesso almeno alle meduse!):

 

Come mai tutte queste meduse ammassate vicino il molo? “E’ quasi sicuramente dovuto a venti e correnti che le hanno accumulate in quel punto. Probabilmente sono vicine alla superficie perché in primavera è dove l’acqua si scalda di più, c’è più luce e quindi più plancton” spiega il naturalista e zoologo triestino Nicola Bressi. “Peschiamo troppi pesci e lasciamo campo libero alle meduse. Bisognerebbe scovare fenomeni simili descritti nella nostra città prima del 1950”.

In tempi di angosce e paure, Madre Natura ha regalato ai triestini una splendida visione e un po’ di sano stupore!

Fonte: Facebook/TriesteToday

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook