@Alex Bascuas/Shutterstock

La strage di migliaia di koala arsi vivi dalle fiamme che non dobbiamo dimenticare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 3 maggio si celebra l’International Koala Day, ma per questi straordinari mammiferi marsupiali c’è ben poco da festeggiare. Negli incendi che hanno devastato l’Australia circa 60.000 esemplari sono stati colpiti e soltanto negli scorsi mesi quelli sopravvissuti sono potuti ritornare finalmente nel loro habitat naturale, dopo le cure veterinarie.

E non possiamo dimenticare quelle immagini terrificanti dei koala arsi vivi dal fuoco, a maggior ragione perché gli incendi australiani sono soltanto una delle numerose conseguenze del riscaldamento globale, come rivelato dal dossier rilasciato dal governo del Nuovo Galles del Sud.

I koala tra le specie più colpite dagli incendi in Australia

Secondo le stime più recenti, sarebbero 3 miliardi gli animali che hanno perso la vita e che sono rimasti sfollati a causa degli incendi divampati in Australia. E tra le specie più colpite rientrano proprio i koala, animale simbolo della nazione insieme al canguro. Secondo il report del WWF “Impacts of the unprecedented 2019-2020 bushfires on Australian animals”, le peggiori perdite di koala si sono registrate a Kangaroo Island, con 40.000 individui potenzialmente colpiti e nelle foreste di Victoria, dove vivevano 11.000 esemplari. Nel Nuovo Galles del Sud, invece, sono 8.000 i koala rimasti coinvolti negli incendi e di questi ne sono sopravvissuti davvero pochissimi. 

Entro il 2050 i koala potrebbero sparire 

Dopo i devastanti incendi avvenuti negli scorsi mesi, il futuro dei koala sembra tutt’altro che roseo. Secondo le autorità australiane, questa specie è sempre più vicina all’estinzione e potrebbe sparire entro il 2050 nel Nuovo Galles del Sud, a meno che non ci sia un intervento urgente del governo per prevenire la perdita dell’habitat, che per l’80% è stato distrutto dalle fiamme. Ma quello degli incendi non rappresenta l’unico problema per il territorio australiano: in Australia, infatti, vengono abbattuti tra 300.000 e 500.000 ettari di boschi all’anno. 

E se all’inizio del secolo scorso si contavano circa un milione di koala, oggi nell’area orientale dell’Australia ne restano appena 35.000 esemplari, numero destinato a diminuire se non si interverrà con misure efficaci per tutelare questa specie unica al mondo. 

Fonte: WWF

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
eBay

Dall’iPhone al Samsung, i migliori smartphone da acquistare ricondizionati

Consorzio del Prosecco

Salvaguardia della biodiversità e superfici destinate a siepi e boschetti: il contributo del Consorzio del Prosecco

eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook