Uno squalo è stato liberato da un pezzo di plastica intorno al collo, che l’avrebbe soffocato

Squalo ferito dalla plastica

Uno squalo femmina di oltre 2 metri è stato trovato negli Stati Uniti, con un pezzo di plastica avvolto intorno al collo che lo ha ferito gravemente. Il team del Sulikowski Lab, laboratorio di ricerca sui pesci e gli squali dell’Università del New England, che lo ha individuato, ha dichiarato che erano anni che lo squalo conviveva con quel pezzo di plastica sul collo, e che crescendo aveva cominciato a tagliargli la pelle raggiungendo addirittura i muscoli.

Se non lo avessero eliminato, sarebbe morto presto, ha dichiarato il team. Nel frattempo l’animale è stato rilasciato, dopo l’applicazione sulla pinna dorsale di una sonda satellitare per monitorarlo.

Grazie a questo sistema, il Sulikowski Lab, sulle proprie pagine social, pubblica regolarmente nuovi aggiornamenti sulle condizioni di salute dell’animale. Gli hanno dato anche un nome a questo squalo fortunato, Destiny, perché si tratta di un sopravvissuto, “graziato” dal destino!

E al momento Destiny non solo è salva ma anche in ottima salute!

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Sulikowski Lab

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

tuvali
seguici su Facebook